1.7 C
Vicenza
24 Gennaio 2021
SPORTvicentino
Hockey Hockey Ghiaccio Primo Piano Slider

La Migross Asiago Hockey perde il derby e ritrova il Cortina nelle semifinali playoff

S’infiamma la battaglia per entrare tra le prime quattro perla  qualificazione diretta ai playoff della AHL mentre con la vittoria del Cortina contro l’Asiago per 3-1 sfuma per i giallorossi la possibilità di riprendere il Brunico al comando della IHL – Serie A. Dopo questo match si sono decisi gli accoppiamenti delle semifinali playoff scudetto, al meglio delle tre gare, per due intensissimi derby dal 26 gennaio: Il Val Pusteria (1°) contro il Renon (4°) mentre l’Asiago (2°) contro il Cortina (3°). Ininfluente, quindi, l’ultimo match valevole anche per la IHL – Serie A del 19 gennaio tra Asiago e Fassa

E martedì sera nel derby veneto é proseguita la marcia del Cortina che meglio di così non poteva iniziare il 2021. Terza vittoria di fila ed un solo gol subito in tre partite a dimostrazione che il ritorno stabile del goalie Marco De Filippo e l’inserimento del finlandese Vainonen hanno dato più solidità agli ampezzani. Con questo successo si determinano anche i playoff della IHL – Serie A. Saranno due derby playoff al meglio delle tre gare. Oltre ad Asiago contro Cortina, la finale scudetto playoff sarà determinata dall’incrocio tra Val Pusteria – Renon.

Quarto derby stagionale tra Cortina ed Asiago. Il Cortina ha conquistato i tre punti della fase Return-2-Play ma ha perso all’andata della stagione regolare per 5-1. I padroni di casa si presentano con la stessa formazione che ha superato Renon e Kitzbühel. Quindi Marco De Filippo in porta ed esordio casalingo per l’ultimo acquisto Vainonen. Sempre assente Luca Zanatta. L’Asiago anche questa sera deve rinunciare a Vankus e Dal Sasso, ai quali si aggiunge anche Gellert, tenuto in via precauzionale a riposo dopo una botta ricevuta nell’ultima partita con il Feldkirch. La direzione della squadra dalla panchina è ancora affidata a Nicola Tessari.

All’Olimpico si osserva un minuto di silenzio per la scomparsa di Bruno Ghedina, ex giocatore del Cortina negli anni ’60 e ’70 ed ex nazionale italiano che ha giocato anche alle Olimpiadi di Innsbruck (1964).

Passano 81 secondi ed il Cortina si porta subito in vantaggio. Grande azione di Phil Pietroniro, poi il disco prosegue per Remy Gifitopoulos che apre a Mike Cazzola che insacca un gol quanto bello e propiziato anche da un pizzico di fortuna. Gli ampezzani sono sul pezzo e pochi minuti raddoppiano con un bel tiro all’incrocio di Francesco Adami (6’). La reazione asiaghese tarda ad arrivare in quanto c’è anche la prima penalità contro gli stellati. Il powerplay dei biancocelesti non concretizza. In generale gli “scoiattoli” appaiono senza sbavature e molto concentrati ed il doppio vantaggio ampezzano è sostanzialmente giusto per quanto visto in pista nel primo drittel.

Il secondo tempo è molto dinamico. La prima parte è di chiara marca giallorossa e  i biancocelesti si difendono. Poi con il passare dei minuti la squadra di casa torna in partita e la gara diventa molto equilibrata con continui capovolgimenti di fronte. Dopo alcune occasioni sbagliate Max Cordiano riesce ad inventarsi un passaggio smarcante per Remy Giftopoulos per il 3-0 dei cortinesi (34’).

Nel terzo tempo l’Asiago cerca di tornare nel match, tuttavia gli ampezzani sono sempre molto ben disposti in pista. Gli sforzi dei giallorossi si concretizzano su un episodio. Un giocatore ampezzano rompe la stecca al momento del tiro e favorisce il contropiede degli stellati. De Filippo para in un primo momento ma poi deve arrendersi sul rimbalzo vincente di Mantenuto (48’). Per i vicentini può essere il momento della rimonta ma il successivo powerplay non porta nulla di nuovo. Così la manovra degli ospiti si affievolisce e Cortina può festeggiare un importante successo che da una parte decide le semifinali playoff della IHL – Serie A e, dall’altra, rilancia anche gli ampezzani verso le prime quattro posizioni della Alps.

 

TROVI SPORTvicentino anche sui socialnetwork: AD OGNUNO IL SUO SOCIAL

Ti potrebbe interessare:

Atletica a Padova: Rebecca Borga 7″46 nei 60 mt – Tra gli uomini vince Farias Zin (6″79) – Nell’asta Alessandra Lazzari fa 4.15

Francesco Brasco

Domenica 24 gennaio assemblea per rinnovo guida CSI di Vicenza – In presenza grazie a circolare CONI – Presente il vicesindaco Celebron

Francesco Brasco

Reggiana – LR Vicenza 2-1: “inutile” il gol di Zonta

Redazione

Lascia un commento