2.8 C
Vicenza
28 Gennaio 2021
SPORTvicentino
Asiago Hockey batte Jesenice
Hockey Hockey Ghiaccio Primo Piano

La Migross Asiago stende gli sloveni dello Jesenice per 3-0 all’Odegar: un gol per tempo

HOCKEY GHIACCIO – ALPS HOCKEY LEAGUE – Ottima prestazione della Migross Supermercati Asiago Hockey che si impone per 3 a 0 su un ottimo Jesenice, che ha dato filo da torcere alla squadra di Mattila per tutta la partita.
In casa Asiago ancora assenti Vankus e Dal Sasso.

PRIMO TEMPO

Primo tempo vivace all’Odegar, con uno Jesenice che appare in forma e che mette in difficoltà gli Stellati. Nei primi minuti la squadra slovena tiene a lunghi tratti il possesso del puck senza però essere in grado di affondare il colpo. Al 2’ Gellert viene penalizzato per uno sgambetto, ma l’Asiago non solo si difende bene ma crea anche l’occasione più pericolosa fino a questo momento con Rosa che lancia McParland, l’attaccante Giallorosso non riesce però a bucare Us e si rimane sullo 0-0. Al 12’ dopo un’ottima pressione dell’Asiago, il disco arriva a Gellert che lascia partire un tiro di polso dalla blu che Us non vede e finisce in porta per il vantaggio dei padroni di casa. Nei restanti minuti del tempo la partita rimane bella ed intensa, anche con qualche scintilla, come quella che porta alle penalità per Ginnetti e Dumic sulla sirena di fine tempo.

SECONDO TEMPO

La prima parte del secondo tempo è di chiara marca Giallorossa che mette sotto pressione la difesa ospite, che fatica ad uscire dal proprio terzo. McParland e Magnabosco impegnano Us con due belle conclusioni che non hanno fortuna. Poi è Stevan a saggiare i riflessi del portiere sloveno che allontana con il bastone. Nella seconda metà di tempo lo Jesenice cambia marcia e i ruoli si invertono, ma la difesa dei Leoni nonostante il momento di sofferenza regge bene l’urto. Al 17’ Mantenuto guadagna una penalità a favore e l’Asiago non si lascia sfuggire l’opportunità: tiro di Gellert dalla blu deviato da Rosa, Us ci mette il gambale ma poi non può nulla sul rebound di McParland che sigla il 2-0. Negli ultimi minuti ancora un’occasione per la squadra di Mattila, ma la traversa nega la gioia del goal a Mantenuto.

 

TERZO TEMPO

Il terzo tempo è caratterizzato da una grande intensità da parte di entrambe le squadre e da un ritmo elevatissimo. Lo Jesenice continua a provarci e no smette mai di crederci ma la difesa di casa è solida e ben disposta, riuscendo così a contenere sempre gli attacchi sloveni. Al 5’ Kocar viene penalizzato per uno sgambetto, l’Asiago allora ne approfitta e mette a segno il terzo goal con Gellert che con un tiro al volo dalla blu finalizza un powerplay ben giocato. Tre minuti più tardi Tomazevic riceve 2+2 minuti di penalità ma l’Asiago nonostante una superiorità numerica giocata bene e non trova il goal del 4-0. Al 18’ Tomazevic prova l’incursione centrale, ma questa volta a fermarlo c’è Vallini che un minuto più tardi sventa alla grande una conclusione di Svetina e può così festeggiare il primo shutout stagionale.

I Leoni della Migross Asiago dopo questa bella e solida prova sono attesi da un week-end piuttosto impegnativo, dovranno infatti affrontare il Feldkirch sabato e il Fassa domenica, entrambe tra le mura amiche dell’Odegar.

 FORMAZIONI

ASIAGO: Vallini (Stevan L.), Forte F., Miglioranzi, Casetti, Marchetti S., Ginnetti, Forte M., Parini, Gellert, Mantenuto, Olivero, Tessari, Stevan M., Tessari A., Rigoni, Frei, Zampieri, Lievore Marchetti M., Rosa, Magnabosco.

JESENICE: Us (Avsenik), Sirovnik, Urukalo, Percic, Crnovic, Masic, Scap, Tavcar, Stojan, Rajsar P., Sersen, Svetina Sodja, Sturm, Glavic, Rajsar S., Hebar, Kocar, Jezovsek, Dumic, Tomazevic.

 

TROVI SPORTvicentino anche sui socialnetwork: AD OGNUNO IL SUO SOCIAL

Ti potrebbe interessare:

Nei quarti di Coppa Italia una vicentina per match: Lodi-Bassano, Forte-Trissino, Valdagno-Follonica, Sarzana-Montebello

Francesco Brasco

Diana Ziliute candidata al consiglio della Federciclismo in quota tecnici a fianco del candidato presidente Martinello

Francesco Brasco

Oro per Edo Baldo (Sci Club Cortina) nel team event dell’Alpe Cimbra (Folgaria): nell’U16 Italia batte Germania

Francesco Brasco

Lascia un commento