6.3 C
Vicenza
16 Gennaio 2021
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

LR Vicenza-V.Entella: la diretta dal Menti

LR Vicenza (4-4-2): Grandi; Zonta, Cappelletti, Bizzotto, Beruatto; Guerra, Scoppa, Cinelli, Giacomelli (69 Dalmonte); Meggiorini (20 Longo), Jallow (69 Marotta). A disposizione: Perina, Zecchin, Barlocco, Fantoni, Padella, Pasini, Da Riva,  Rigoni, Gori. Allenatore: Di Carlo

Virtus Entella (4-3-1-2): Russo; Cleur, Coppolaro, Chiosa, Pavic; Settembrini (57 Brescianini), Paolucci (72 Crimi), Koutsoupias; Schenetti (72 Cardoselli); De Luca, Mancosu (80 Brunori). A disp. Paroni, Borra, Costa, Bonini, Petrovic, Meazzi, Nizzetto, De Santis, Nagy. All. Vivarini

Arbitro: Santoro di Messina; Assistenti: Vono di Soverato, Mokthar di Lecco; IV ufficiale: Sozza di Seregno

Reti: 60 Koutsoupias (ENT)

Ammoniti: Paolucci (ENT), Beruatto (LRV), De Luca (ENT), Chiosa (ENT), Marotta (LRV), Koutsoupias (ENT)

 

Il LR Vicenza ospita al Menti la Virtus Entella nell’ultima partita del 2020.
Di Carlo, come annunciato, cambia ancora rispetto alla gara con il Lecce. In difesa dentro capitan Bizzotto a far coppia centrale con Cappelletti, terzini Pietro Beruatto al rientro e Loris Zonta; a centrocampo Scoppa e Cinelli, con Giacomelli e Guerra sulle fasce e Meggiorini al centro dell’attacco con Jallow.
All’8’ punizione violenta di Giacomelli con Russo a deviare in tuffo in calcio d’angolo.
Al 20’ il tecnico biancorosso é costretto al primo cambio: fuori Meggiorini per due volte toccato duro e al suo posto dentro Longo.

Per i primi 25 minuti la sfida non offre nessuna azione degna di nota. Poi, dopo un’incursione in area dell’ex De Luca, sono i padroni di casa a costruire una serie di palle-gol. Al 28’ ci prova Cinelli da fuori (alto sulla traversa), poi al 30’ sul cross basso di Jallow nessuno é pronto alla deviazione sotto porta, quindi un minuto più tardi é Guerra a staccare bene di testa in area con palla alta non di molto.
Al 39’ é ancora Cinelli a provarci dalla distanza ma il tiro non inquadra lo specchio della porta.
I biancorossi hanno alzato il baricentro però non riescono a dare incisività alle azioni d’attacco che si esauriscono in fase di costruzione. Nel recupero (tre i minuti) é la conclusione di Longo ad essere deviata in calcio d’angolo e poi dal corner é Guerra di testa a colpire bene, ma alto sulla traversa. Il primo tempo si chiude così sullo 0-0.

Inizia la ripresa con gli stessi schieramenti iniziali e con un tiro-cross di Jallow con Longo anticipato dall’uscita del portiere Russo.

Il Vicenza si ostina a giocare negli spazi stretti senza riuscire ad imprimere velocità e ritmo all’impostazione del gioco.
E così é la Virtus Entella a finalizzare al meglio la prima vera occasione: al 60’ difesa di casa scoperta, bel pallone messo in mezzo per De Luca su cui Grandi salva di piede, il pallone arriva a Koutsoupias che sotto porta non fallisce il gol del vantaggio. Due minuti più tardi é ancora De Luca a provarci con un diagonale su cui é provvidenziale la deviazione di Grandi a negare il raddoppio. Terza occasione per l’Entella con Brunori lanciato in contropiede su cui recupera provvidenzialmente in area capitan Bizzotto.
Finalmente al 69’ cambia qualcosa Di Carlo inserendo Dalmonte e Marotta al posto di Giacomelli e Jallow, entrambi autori di una prestazione con più ombre che luci.
Gli ospiti continuano ad essere pericolosi in contropiede con De Luca ad imperversare sul fronte d’attacco. La replica é affidata ad un bel cross di Marotta per Longo che davanti alla porta calcia sull’esterno della rete alla mezz’ora.

Ultimi due cambi per il Vicenza con Gori e Padella che sostituiscono Guerra e Bizzotto. Al 34’ é Beruatto a provarci con una staffilata da fuori: blocca in due tempi Russo. E al 37’ é sempre il portiere ospite a salvare in angolo sul tentativo da fuori di Gori.

Per l’Entella si continuano ad aprire… praterie in contropiede mentre passano inesorabilmente i minuti.
Cinque i minuti di recupero concessi dall’arbitro Santoro. Il risultato però non cambia più nonostante l’ultimo brivido con Longo che di testa al 94’ non riesce a battere Russo quando il gol sembrava già fatto. Il Vicenza saluta così il 2020 nel peggior modo possibile battuto in casa dall’ultima della classe, che festeggia la seconda vittoria consecutiva e con una prestazione tra le meno convincenti di questa prima parte di campionato.

 

 

LR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentinoLR Vicenza-V.Entella@sportvicentino

Ti potrebbe interessare:

L’hockey vicentino si accende sabato sera per il derbyssimo tra Bassano e Valdagno

Redazione

La Migross Supermercati Asiago a Salisburgo per l’aggancio

Redazione

MC Control Diavoli Vicenza al pattinodromo vuole “acchiappare” i Ghosts Padova

Redazione

Lascia un commento