11 C
Vicenza
1 Marzo 2021
SPORTvicentino
L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

Mimmo Di Carlo con il cuore a Paolo Rossi e la testa al Pescara

Un ultimo saluto alla camera ardente allestita al Menti, il suo stadio, e poi la partenza per Pescara.

La vigilia di Pescara – LR Vicenza ha un sapore del tutto speciale perché vissuta nel segno di Paolo Rossi, la cui improvvisa scomparsa ha lasciato un vuoto difficilmente colmabile in casa biancorossa.

”Paolo per me, ma credo anche che lo vedessero così tutti gli italiani, era una persona umile, semplice, sorridente, sempre con la parola giusta – esordisce Mimmo Di Carlo in conferenza stampa – Da quando sono arrivato a Vicenza mi è stato vicino in maniera discreta, ma costante. Il nostro sogno era di raggiungere assieme la serie A: ecco, ora noi in campo daremo il massimo e anche di più per poter conquistare, un giorno, quel traguardo e poi dedicarglielo”.

In questi frangenti è difficile restare concentrati sulla partita, ma il tecnico biancorosso sposta l’attenzione sul match che attende la sua squadra.

Dopo l’emergenza Covid formazione alla presa con una serie di infortunati non recuperabili (Bruscagin, Pasini, Nalini, Vandeputte, Ierardi) a cui si è aggiunto Longo, dolorante per un colpo subito.

Convocati dunque i giovani Fantoni e Tronchin, con il centrocampo che, al momento, è il reparto che è più completo dopo il recupero di Luca Rigoni.

“Ogni partita deve essere affrontata al meglio – continua Di Carlo – anche perché ci attende una sfida difficile, contro un’avversaria diretta, che è partita bene dopo il cambio di allenatore, in un ambiente caldo, al di là del fatto che non ci sarà il tifo”.

Il tecnico, però, crede nelle qualità del suo Vicenza: “Sono molto sereno e fiducioso – dichiara – soprattutto se giocheremo un calcio propositivo. Certo, non nasconde la delusione, mista ad un po’ di rabbia, per il pareggio con il Cosenza. Quella era una gara che dovevamo vincere anche se non avendo cambi abbiamo pagato la stanchezza degli incontri precedenti. La partita l’abbiamo fatta e questo è importante anche se dobbiamo essere più concentrati ed attenti”.

Tre gare, tre pareggi, ma Di Carlo vede il bicchiere mezzo pieno:  “Considerando che arrivavamo da un periodo di piena emergenza sono molti gli aspetti positivi: in campo si è visto tanto Vicenza. I punti che ci mancano in classifica è perché non siamo riusciti a concretizzare le occasioni e gli episodi a nostro favore”.

Infine, sul recupero di Giacomelli, assist-man in occasione del gol di Meggiorini contro il Cosenza: “Giacomelli ha lavorato finalmente per una settimana intera anche se non ha ancora i 90’ nelle gambe. Lui, come tutti del resto, deve essere bravo a subentrare e a giocare come sa fare perché questo può fare la differenza”.

Ti potrebbe interessare:

Fiducia, determinazione ed equilibrio le parole d’ordine di Mimmo Di Carlo per la sfida tra LR Vicenza e Cremonese

Redazione

Coppa Italia amara per le quattro vicentine dell’hockey pista: mercoledì il derby Montebello – Bassano

Redazione

Il Bardiani CSF Faizanè in sella nel Trofeo Laigueglia e nell’Umag Trophy

Redazione

Lascia un commento