12.4 C
Vicenza
23 Aprile 2021
SPORTvicentino
Pallamano Primo Piano Slider Varie

Pallamano Malo passa ad Oderzo e consolida il primato in serie A2

Oderzo – Pallamano Malo 25 – 35 (pt. 9 – 16)

Pallamano Oderzo : Andreon 2, Battistella, Boscariol, Cella, Elli 3, Giolo 9, Malisan , Marcuzzo M., Marcuzzo A.2, Mazzariol 2, Nicoletti 3, Pikalek, Segat 4, Tocchetto, Tonon. Allenatore:  Andreasic

ASD Handball Malo : Davide Bellini 3, Simone Berengan 1, Joel Cappellari (P), Thomas Casolin, Riccardo Crosara (P), Nicolas Dieguez 1, Matteo Grotto 1, Riccardo Lucarini 1, Patrick Marchioro (K) 2, Alex Mendo 4, Mattia Meneghello, Ignacio Nincevic 6, Leonardo Rossi 5, Anfrea Zanella 4, Mattia Zanella 3, Matheus Zanutto 4. Allenatore: Mario Murino. Dirigenti : Romeo Grotto, Tiberio Marchioro, Roberto Berengan

Arbitri : Alborino – Farinaceo

 

Nel campionato di serie A2 trasferta in terra trevigiana per Pallamano Malo, che batte Oderzo con il punteggio di 25 a 35.

La squadra non é stata protagonista di una prestazione brillante, ma è comunque riuscita a portarsi a casa i due punti in palio, che rafforzano il primato in classifica dei ragazzi di mister Murino.

La prima frazione di gioco di dipana faticosamente: tante le interruzioni e i cambi di possesso per errori banali ed insoliti, però il Malo tiene la testa del match grazie alle qualità dei singoli mentre stenta a trovare la solita efficacia nelle collaborazioni di attacco e la difesa si dimostra meno aggressiva ed invalicabile del solito.

E’ il contropiede a permettere al Malo di portare il primo decisivo break, sfruttando al meglio la velocità di Nacho Nincevic e di Mattia Zanella per allungare sui padroni di casa e mettere di fatto al sicuro il risultato. La sirena porta le squadre negli spogliatoi sul 9 a 16.

Nella ripresa Murino gioca la carta dei millenials, che non deludono le aspettative del tecnico e si dimostrano affamati di gioco e di gol: Alex Mendo e Andrea Zanella si muovono come dei veterani e mettono a segno reti importanti, aiutati da un sicuro Joel Cappellari tra i pali.

Il tecnico analizza il match e mette in evidenza la prestazione dei suoi giocatori : “Non abbiamo giocato la nostra migliore partita però era importante giocare dopo due settimane senza gare. In difesa siamo stati meno precisi e aggressivi e i nostri avvversari ne hanno approfittato con qualche gol dai 9 metri. Di fronte ad una partita positiva, ma non perfetta dei giocatori cosiddetti titolari sono stati importanti i minuti giocati dai 2003. 4 reti per Andrea Zanella e 4 per Alex Mendo e diverse belle parate per Joel Cappellari dimostrano che la nostra “ linea verde”  si conquista meritatamente i suoi spazi!”.

La sirena finale premia il Malo, che porta a casa due punti preziosi e non scontati e si attesta meritatamente  in cima alla classifica.

Ti potrebbe interessare:

L’overtime é ancora fatale alla Migross Asiago: anche all’Odegar passa il Lubiana

Redazione

As Vicenza dopo aver espugnato Bolzano aspetta domenica Sarcedo nel derby

Redazione

Giro d’Italia 2021: venerdì 23 aprile la presentazione on line delle tappe venete

Redazione

Lascia un commento