22.2 C
Vicenza
21 Giugno 2021
SPORTvicentino
Atletica Primo Piano Slider

Assoluti di Padova, oro per Lando e Bellò

Laura Strati si aggiudica l’argento

E’ di Manuel Lando (Atl. Vicentina) la prima medaglia del Veneto nella 110^ edizione dei campionati italiani assoluti, in svolgimento allo stadio Colbachini di Padova. Il ventenne vicentino è bronzo nell’alto con 2.16, record personale eguagliato, nella gara vinta da Gianmarco Tamberi con 2.28. Per Lando, già argento nel 2019 a Bressanone, il terzo posto è in coabitazione con il carabiniere Eugenio Meloni, autore del medesimo percorso di gara del vicentino.

Dopo una giornata inaugurale dedicata alla prima parte di decathlon ed eptathlon e ai turni di qualificazione, oggi la rassegna tricolore è entrata nel vivo. In palio, i primi venti titoli: 11 maschili e 9 femminili.

Il primo oro veneto è anche il più classico: lo conquista la pesista Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) che lancia a 16.55, andando a indossare la 27^ maglia tricolore della carriera, la sedicesima consecutiva all’aperto. Un record senza precedenti, a 37 anni, questa volta nella sua Padova.

La vicentina Elena Bellò (Fiamme Azzurre) ha confermato il favore del pronostico, vincendo gli 800 in 2’04”01. Cambio di passo decisivo ai 200 metri finali, con la vicentina (al primo titolo all’aperto dopo i tre indoor) che è uscita davanti a tutte dalla curva ed è poi stata brava a respingere l’assalto finale della marchigiana d’adozione moglianese Eleonora Vandi, argento in 2’05”19.

Alla veneziana Rebecca Borga non è bastato il nuovo personale (52”92, 6/100 di miglioramento) per vestire la maglia tricolore nei 400, dove si è presentata da capofila italiana dell’anno. La finanziera di Quarto d’Altino ha dovuto inchinarsi ad Alice Mangione, scesa a sua volta a 52”70: infinito il rettilineo corso spalla a spalla con Rebecca.  Argento anche per Laura Strati (Atl. Vicentina), sconfitta da Larissa Iapichino in una gara condizionata dal vento ballerino. La campionessa europea under 20 ha chiuso a 6.32 (-1.7), mentre la vicentina non è riuscita a fare meglio di 6.17 (0.0).

In chiusura, sotto il diluvio, l’argento del giavellottista trevigiano Mauro Fraresso (Fiamme Gialle) che manca il quarto titolo estivo consecutivo a favore del trentino Norbert Bonvecchio (74.64 contro 74.24), e il bronzo dell’Assindustria Sport Padova nella 4×100. Merito di Marco Beghini, Francesco Greggio,  Abdoullatif Compaore e Ling Wei Lei. Hanno corso in 41”53 nella gara vinta dall’Athletic Club 96 Alperia con il padovano Jacques Riparelli in seconda frazione.

Festa Fiamme Oro grazie alle maglie tricolori di Marcell Jacobs (100) e Luminosa Bogliolo (100 ostacoli). Podio Biotekna Marcon con Andrea Federici nei 100 (10”42) nella giornata in cui il club veneziano ha applaudito anche la miglior prestazione mondiale master M45 di Aramis Diaz nella batteria dei 400 ostacoli (53”90).

I nuovi campioni italiani, con le medaglie venete. UOMINI. 100 (+3.3): 1. Marcell Jacobs (Fiamme Oro) 10”10, 3. Andrea Federici (Atl. Biotekna Marcon) 10”42. 400: 1. Edoardo Scotti (Carabinieri) 45”77. 800: 1. Simone Barontini (Fiamme Azzurre) 1’48”16. 110 hs (+1.7): 1. Lorenzo Perini (Aeronautica Militare) 13”53, 2. Hassane Fofana (Fiamme Oro) 13”86. Alto: 1. Gianmarco Tamberi (Atl. Vomano) 2.28, 3. Manuel Lando (Atl. Vicentina) 2.16. Asta: 1. Max Mandusic (Trieste Atletica) 5.40. Lungo: 1. Filippo Randazzo (Fiamme Gialle) 7.77 (+2.2). Disco: 1. Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) 61.87, 2. Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) 58.81. Giavellotto: 1. Norbert Bonvecchio (Atl. Trento) 74.64, 2. Mauro Fraresso (Fiamme Gialle) 74.24. 4×100: 1. Athletic Club 96 Alperia (Riparelli), 3. Assindustria Sport Padova (Beghini, Greggio, Compaore, Lei) 41”53.  Decathlon: 1. Dario Dester (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) 7652, 3. Jacopo Zanatta (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 6961. DONNE. 100 (+2.2): 1. Zaynab Dosso (Fiamme Azzurre) 11”35. 400: 1. Alice Mangione (Atl. Bs ’50 Metallurg. S. Marco) 52”70, 2. Rebecca Borga (Fiamme Gialle) 52”92. 800: 1. Elena Bellò (Fiamme Azzurre) 2’04”01, 2. Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) 2’05”19. 100 hs (-0.2): 1. Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro) 13”02. Lungo: 1. Larissa Iapichino (Atl. Firenze Marathon) 6.32 (-1.7), 2. Laura Strati (Atl. Vicentina) 6.17 (0.0). Peso: 1. Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) 16.55. Martello: 1. Sara Fantini (Carabinieri) 68.50. 4×100: 1. Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco 45”44. Eptathlon: 1. Sveva Gerevini (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) 5741.

Testo e foto dell’ufficio stampa Fidal Veneto

Ti potrebbe interessare:

Csi Atletica Provincia di Vicenza sfiora la doppietta ai Campionati veneti cadetti

Redazione

Anthea Vicenza Volley batte Pallavolo Aragona nella finale di andata per salire in A2

Redazione

L’Arzignano Valchiampo in festa: battuta la Clodiense nella finale playoff

Redazione

Lascia un commento