16.8 C
Vicenza
19 Settembre 2020
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano

CALCIO – La LegaPro promuove in B il LR Vicenza: ora si attende la FIGC

LR Vicenza, Monza e Reggina promosse in serie B, più una quarta squadra,
il Carpi, scelta in base alla miglior media tra punti e gare disputate,
nessuna retrocessione (e quindi l’Arzignano Valchiampo salvo) e
campionato finito.
E’ quanto ha deciso la Lega Pro in assemblea con  un documento che verrà
poi presentato al prossimo Consiglio federale della Figc per essere
ratificato.

“Oggi abbiamo compiuto e scritto una bellissima pagina di Lega Pro.
Malgrado il Paese sia nel pieno della sofferenza e nonostante le
difficoltà che ogni Club sta vivendo, ci siamo confrontati con grande
responsabilità, mettendoci in ascolto e dimostrando rispetto per l’altro”.
Queste le parole pronunciate da Francesco Ghirelli, numero uno della
Lega Pro, al termine dell’assemblea nella quale i presidenti si sono
pronunciati sulle proposte che saranno portate al Consiglio federale,
unico organo preposto alle decisioni riguardanti l’evoluzione dei
campionati alla luce del Covid-19.

I presidenti si sono dimostrati compatti: si sono detti favorevoli allo
stop del campionato, al blocco delle retrocessioni e dei ripescaggi,
alle promozioni in Serie B delle prime 3 squadre, al merito sportivo
come parametro per far salire la quarta squadra.
Le proposte riflettono pienamente la specificità della Serie C, con il
suo impianto sociale unico ed originale, e la sua coerenza con le scelte
fatte quel 21 febbraio, quando le partite furono interrotte, nel
rispetto di quanti stavano soffrendo sotto i colpi del virus.
“Soffro per il mio Paese, mi dà dolore vedere ancora tanta sofferenza a
causa di questo maledetto virus. Dopo questa giornata sono sollevato e
sono felice che si sia fatta sintesi tra i legittimi punti di vista e le
ragioni di tutti. La Lega Pro è formata da 60 realtà molto diverse tra
loro, che oggi hanno dimostrato di avere un orizzonte comune e di essere
mosse tutte da una autentica passione. Un sentimento profondo non solo
per lo sport ma anche e soprattutto per quello che lo sport, e in
particolare il calcio, può fare per il nostro territorio –  ha concluso
Ghirelli – La Federazione sta svolgendo un ottimo lavoro, e qualsiasi
decisione prenderà, il senso di responsabilità e il rispetto per
l’altro, soprattutto per le diversità, ci devono guidare”.

E le reazioni in casa biancorossa?
Nessuna festa anticipata (anche per ragioni di scaramanzia, conoscendo
Mimmo Di Carlo!) ed un comunicato all’insegna della prudenza: “LR
Vicenza prende atto dell’esito dell’assemblea generale della Lega Pro,
tenutasi in videoconferenza, che ha deliberato, con larga maggioranza,
in caso di sospensione definitiva del campionato a causa dell’emergenza
sanitaria in atto, la promozione diretta in Serie B delle prime in
classifica nei tre gironi, quindi la squadra biancorossa, il Monza e la
Reggina – si legge nella nota ufficiale del club che fa capo a Renzo
Rosso – L’auspicio più volte espresso in queste settimane dalla società
biancorossa di poter concludere in campo il campionato si scontra con le
oggettive difficoltà emerse in questi giorni e manifestate anche nel
corso dell’assemblea odierna (parere della commissione medica della
categoria sulla ripresa degli allenamenti, applicazione e costi del
relativo protocollo medico-sanitario, difficoltà nella calendarizzazione
delle gare residue, posizione contraria quasi unanime dei club di Lega
Pro sulla ripresa dell’attività agonistica) che hanno portato con
altrettanta larga maggioranza al voto per lo stop definitivo del torneo.
Consci che la proposta odierna, ratificata dall’assemblea di categoria,
debba ora passare al vaglio del Consiglio Federale, unico organo
competente in materia, la società intende comunque ringraziare i club
per la correttezza e la sensibilità dimostrata nell’affermazione del
principio della cristallizzazione del risultato, nell’individuazione dei
criteri per la promozione.
Si resta ora fiduciosi in attesa della convocazione del massimo organo
FIGC e delle decisioni in merito al blocco definitivo del torneo e
conseguenti deliberazioni in tema di promozioni e retrocessioni”.

Ti potrebbe interessare:

Nel Memorial Santagiuliana il Vicenza si scalda per il campionato. Le impressioni “a caldo” del nostro direttore

Redazione

Contrordine: si al pubblico nei dilettanti

Redazione

Tutto pronto per il Colnago Cycling Festival

Redazione

Lascia un commento