9.6 C
Vicenza
6 Aprile 2020
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano

La diretta LR Vicenza – Gubbio 0-0 [FOTOGALLERY]

CALCIO – SERIE C – Il Vicenza torna al Menti, dopo la vittoriosa trasferta a Rimini che ha chiuso la “settimana perfetta” con tre successi in altrettante gare, ospitando il Gubbio.

LE FORMAZIONI IN CAMPO

LR VICENZA VIRTUS: Grandi, Bruscagin, Padella, Cappelletti, Barlocco, Vandeputte, Rigoni (vice cap.) Cinelli (cap), Tronco, Marotta, Guerra. A disposizione: Albertazzi, Bianchi, Scoppa, Bizzotto, Zonta, Nalini, Arma, Liviero, Pasini, Zarpellon, Pontisso, Saraniti.

All. Mimmo Di Carlo

GUBBIO: Ravaglia, Maini, Bacchetti, Cinaglia, Ricci, Malaccari (cap), Tavernelli; Filippini, Gomez (vice cap), Coda, Megelaitis. A disposizione: Zanellati, Konate, Munoz, Zanoni, Bove, Bangu, Benedetti, Dubickas.

All.: Vincenzo Torrente

Arbitro: Federico Fontani di Siena. Assistenti: Cosimo Cataldo di Bergamo e Marco Ceccon di Lovere.

Presenti 8618 spettatori di cui 7709 abbonati. Incasso: 60.607 euro.

 

PRIMO TEMPO

Pronti, via e dopo appena un minuto restano a terra in uno scontro di gioco Cappelletti e Gomez: ha la peggio il difensore biancorosso costretto a restare in campo con una vistosa fasciatura al capo mentre dalla panchina si alza Bizzotto per iniziare un riscaldamento precauzionale.

Tra le “novità” di giornata Di Carlo conferma fin dal primo minuto in avanti Tronco a supportare la coppia d’attacco MarottaGuerra mentre a centrocampo torna capitan Cinelli con Rigoni e Vandeputte ad orchestrare la manovra.
Inizio un po’ contratto da parte dei biancorossi che perdono più volte il pallone permettendo agli umbri di ripartire.

É un primo tempo che corre via senza vere e proprie occasioni da rete, gioco spezzettato ed un Vicenza che é la brutta copia di quello visto nelle ultime occasioni. E mentre a bordo campo Di Carlo prova a dare la “sveglia” ai suoi dalla sud si alza un coro “forza ragazzi” a dare la carica in vista di un secondo tempo all’arrembaggio.

Da annotare nel taccuino del direttore di gara i cartellini gialli per Cinelli, che salterà così la trasferta della settimana prossima a Pesaro, e di Marotta.

Al 43’ é proprio Marotta a provarci di testa senza però creare problemi al portiere Ravaglia che controlla il pallone.

Quattro i minuti di recupero (con ammonizione anche per Barlocco) al termine dei quali le squadre prendono la via degli spogliatoi sul risultato fermo sullo 0-0.

 

SECONDO TEMPO

Inizia la ripresa con subito un cambio dalla panchina biancorossa: fuori un evanescente Tronco e dentro il neo-acquisto Andrea Nalini. É però il Gubbio ad andare vicinissimo al gol dopo appena un minuto: fallo non fischiato su Vandeputte che resta a terra, l’azione prosegue e il pallone arriva a Tavernelli che lascia partire una conclusione rasoterra da fuori, con il palo che salva Grandi e il Vicenza. Il pericolo corso scuote il Vicenza che replica prima con un colpo di testa di Guerra su cross di Vandeputte e un tentativo in area dello stesso Vandeputte: Ravaglia però non si fa sorprendere.

Sembrano aver cambiato passo i biancorossi che all’11’ vanno vicini al gol con Guerra su cui é pronto alla deviazione il portiere del Gubbio che al 19’ si ripete sulla punizione a giro di Vandeputte.

Doppio cambio per Di Carlo che inserisce Zonta e Arma per Rigoni e Guerra.

Al 21’ Gubbio pericolosissimo in contropiede ancora con Tavernelli, che si fa metà campo in contropiede, ma una volta arrivato in area non trova nessun compagno e prova un tiro debole facile preda di Grandi. Dall’altra parte é Arma a sfiorare il vantaggio il portiere umbro respinge in corner. Dentro anche Zarpellon per Vandeputte nel tentativo di assalto finale nell’ultimo quarto d’ora.

Ultimo cambio con Saraniti al posto di Marotta. É invece Cappelletti, difensore goleador, a provarci di testa sul cross vedi Zarpellon e ancora il portiere Ravaglia a bloccare.

É la parte alta della traversa a respingere il tiro-cross di Nalini al 38’.

E dopo quattro minuti di recupero la sfida si chiude sullo 0-0. Festeggia il Gubbio al triplice fischio finale mentre per il Vicenza un pareggio che permette al Reggio Audace di portarsi a -5.

 

Foto di Alessandro Zonta

Ti potrebbe interessare:

ORIENTEERING – L’attivtà non si ferma con il nuovo virtual tour!

Redazione

Papa Francesco: “Rilanciamo lo sport per la pace e lo sviluppo”

Redazione

#pensACI – “Tutti insieme per i nostri anziani”- Aci promuove una raccolta fondi per le case di riposo [VIDEO]

Francesco Brasco

Lascia un commento