32 C
Vicenza
8 Agosto 2020
SPORTvicentino
ArzignanoChiampo Calcio Primo Piano

La diretta di Arzignano Valchiampo-Sambenedettese, 1-1 (finale) – FOTOGALLERY

ARZIGNANO VALCHIAMPO – SAMBENEDETTESE 1-1 (pt 1-0)
ARZIGNANO VALCHIAMPO: Tosi, Pasqualoni, Barzaghi (st 25’ Lo Porto), Maldonado, Tazza, Flores Heatley (st 25’ Perretta), Piccioni (st 44’ Cais), Pattarello (st 1’ Balestrero), Bigolin, Bonalumi, Calcagni (st 25’ Rocco). All Colombo. A disposizione: Amatori, Faccioli, Hoxha
SAMBENEDETTESE: Massolo, Biondi, Gelonese, Miceli (st 10’ Piredda), Di Massimo (st 10’ Volpicelli), Rocchi (st 10’ Rapisarda), Frediami, Orlando (st 38’ Trillò), Di Pasquale, Grandolfo, Gemignani. All Montero. A disposizione: Fusco, Vento, Bove, Carillo, Garofalo, Maladruccolo, Panaioli
ARBITRO: Mattia Pascarella di Nocera Inferiore. ASSISTENTI: Marco Croce di Nocera Inferiore e Orlando Ferraioli di Nocera Inferiore
RETI. Pt 36’ Bigolin (A). St 11’ Grandolfo (S)
NOTE. Spettatori 367 per 1850 euro di incasso. Espulsi: nessuno. Ammoniti: Di Massimo, Gelonese, Tazza. Angoli: 2-7. Recupero: pt 2’; st 4’.

Dopo aver fatto bottino pieno a Gubbio e aver conquistato un punto pesante a Piacenza l’Arzignano torna a giocare al Menti per provare a sfatare la maledizione che lo vuole ancora senza vittorie davanti ai propri tifosi.
Uomini contati per Alberto Colombo, che deve gestire anche la fatica accumulata dai due impegni ravvicinati.
Qualche assenza anche per la Sambenedettese, che inizia la sfida all’attacco confermando il biglietto da visita di squadra offensiva e brava a far gioco.
Rispondono al 7′ i biancocelesti con un bel contropiede di Piccioni che, al momento di concludere viene recuperato dai difensori avversari con capitan Miceli che poi reimposta l’azione che porta, sul fronte opposto, Grandolfo al tiro: para Tosi.
Ancora Arzignano in avanti con una bella azione partita da Barzaghi che invece di tirare preferisce mettere il pallone al centro per Piccioni che fa proseguire la sfera che viene deviata in calcio d’angolo.
Dopo un doppio brivido per la porta di Tosi, con gol annullato alla Samb sul colpo di testa di Grandolfo, in un minuto, dal 32′ al 33′, ci prova due volte la squadra di Colombo prima con Flores Heatley (parato) e poi con Piccioni, ancora una volta recuperato al momento di battere a rete da Biondi. Ma é il prologo al gol che arriva al 36′ con Bigolin, autore della deviazione vincente sotto porta su assist di Piccioni, con disperato tentativo di portiere e difensori di rinviare con il pallone che però aveva già oltrepassato la linea bianca. Può esplodere la gioia dei padroni di casa con corsa sfrenata dell’autore del vantaggio sotto la tribuna.
Dopo due minuti di recupero il primo tempo si chiude sul risultato di 1-0.

Inizia la ripresa con subito un cambio da parte di Colombo che schiera Balestrero al posto di Pattarello.
Riparte in avanti la Samb vicina al gol al 7′ con Di Massimo il cui rasoterra attraversa tutta l’area piccola per spegnersi poi sul fondo senza che nessuno dei compagni sia pronto alla deviazione. Il pareggio arriva poco ad opera di Grandolfo, al suo primo centro con la maglia della Samb, sul bel pallone messo al centro dal neo-entrato Piredda, tra le proteste dei giallocelesti che giudicavano il giocatore in posizione irregolare.
Al 24’ triplo cambio dalla panchina gialloceleste con Perretta, Lo Porto e Rocco che prendono il posto rispettivamente di Calcagni, Barzaghi e Flores Heatley.

Nel finale prova il tutto e per tutto l’Arzignano, che però sbaglia sempre l’ultimo passaggio nella fretta di concludere. Al 42’ bella occasione per Rocco solo davanti alla porta. Quattro i minuti di recupero.
Finisce 1-1 con l’Arzignano che vede ancora rinviata la sua prima vittoria casalinga, ma che continua nella striscia positiva ora arrivata a tre risultati buoni consecutivi.

FOTO DI ALESSANDRO ZONTA

Ti potrebbe interessare:

ATLETICA – I convocati per i raduni estivi della FIDAL Veneto

Francesco Brasco

ATLETICA – CORSA IN MONTAGNA – Domenica 9 agosto campionato regionale a Limana (BL)

Francesco Brasco

ATLETICA – La Cestonaro nel triplo riparte da 13,62, la junior Zanon fa 13,34

Francesco Brasco

Lascia un commento