1.4 C
Vicenza
6 Dicembre 2019
SPORTvicentino
Motori Primo Piano Rally Slider

Trofeo A112 Abarth Yokohama: a Droandi la Coppa Terra

 

Al Tuscan Rewind il pilota aretino in coppia con Matini si aggiudica l’appendice sterrata al Trofeo precedendo Canetti – Pastorino e Dall’Avo -Piras

Sono Orazio Droandi e Fabio Matini ad inscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della Coppa A112 Abarth Terra, la gara appendice al Trofeo A112 Abarth Yokohama, organizzato dal Team Bassano.

Per la quinta volta, il Tuscan Rewind ha ospitato le “scorpioncine” già partecipanti al trofeo su asfalto, dedicando loro una speciale classifica; sei quelle in gara, quattro delle quali al traguardo di Montalcino.

Ad aver la meglio, dopo un iniziale testa a testa con Battistel, è stato l’equipaggio aretino formato da Orazio Droandi e Fabio Matini che con quattro successi parziali sulle cinque prove disputate, ha firmato la vittoria in una gara insidiosa soprattutto in alcuni tratti particolarmente viscidi ed impegnativi. Alle loro spalle i liguri Enrico Canetti ed Angelo Pastorino che si ritrovano a far equipaggio dopo un paio di stagioni e colgono una bella seconda posizione che chiude in bellezza l’annata 2019 che per motivi professionali si era fermata dopo l’estate.

E’ una bella terza posizione, quella che colgono i toscani Marcogino Dall’Avo e Manuel Piras, al loro primo Tuscan in chiusura di una stagione che li ha visti, gara dopo gara, integrarsi sempre più nel gruppo dei trofeisti con un progressivo miglioramento delle prestazioni in gara.

A chiudere la classifica in quarta posizione sono gli emiliani Amerigo Salomoni e Niccolò De Rosa, presenza fissa della gara su terra del Trofeo.

Due i ritirati: Luigi Battistel e Denis Rech appiedati dalla rottura del motore mentre è stato lo spinterogeno a fermare la gara di Marco Gentile e Thomas Ceron.

Ti potrebbe interessare:

La prima pagina in edicola venerdì 6 dicembre

Redazione

Triangolare di basket giovanile domenica 8/12 a Vicenza

Francesco Brasco

Velcofin Interlock gioca in trasferta a Carugate

Francesco Brasco

Lascia un commento