1.4 C
Vicenza
6 Dicembre 2019
SPORTvicentino
Motori Primo Piano Rally Slider

Baldon Rally Brilla all’Adria Motor Week

La compagine vicentina chiude seconda assoluta, nel Trofeo Italia Rally, grazie al polesano Finotti mentre è sfortunata protagonista, con Baruffa, al Tuscan Rewind.

Weekend quasi a limitatore per Baldon Rally, impegnata, senza tregua, tra gli sterrati del Tuscan Rewind, ultimo atto del Campionato Italiano Rally e del Campionato Italiano Rally Terra, e tra l’asfalto dell’Adria Karting Raceway.

Proprio dal kartodromo polesano sono arrivate le maggiori soddisfazioni, grazie ad un Eros Finotti in grande forma che ha portato la Peugeot 208 R2 al secondo posto assoluto, nell’ambito del Trofeo Italia Rally, disputato nell’inedito contesto dell’Adria Motor Week.

Il pilota di Taglio di Po si faceva notare sin dalla prima tornata di prove libere domenicali, chiuse al terzo assoluto, prima di imbattersi nella roulette delle ufficiali, corse in un meteo incerto.

Stabiliti gli accoppiamenti il polesano affrontava il compaesano Bellan, incassando si una doppia sconfitta diretta ma concludendo con la seconda prestazione nella classifica generale, a 3”531 dal leader, che si traduceva nell’aver staccato il pass per l’accesso diretto alla finale.

Rinnovata la sfida con Bellan, questo in gara su una Renault Clio R3, Finotti si difendeva a spada tratta, archiviando quindi un’annata che lo ha visto già vincitore al Bellunese e a Scorzè.

 

“Adria Motor Week, un evento davvero molto interessante” – racconta Baldon (titolare Baldon Rally) – “ma non tanto le la parte sportiva di sfida testa a testa, dove erano presenti poche vetture e di categorie diverse, quanto per la possibilità di essere presenti ed incontrare appassionati, partners, e tanti curiosi che sono passati al nostro stand a salutarci. Mi ha riportato al vecchio Motor Show di Bologna. Una vera festa tra appassionati dei motori. Il cronometro c’era ma non era la priorità assoluta. Abbiamo sfruttato quest’occasione, assieme ad Eros, per provare diverse soluzioni di assetto, dato il tempo condizionato da forti temporali e continui cambiamenti. Eros è sempre un leone, ha portato a casa un secondo posto notevole e, sicuramente, questo farà morale per la prossima stagione. Siamo certi che sarà protagonista.”

 

Se la pioggia polesana ha battezzato, nel segno della fortuna, il team di Castelgomberto peggio è andata sugli incantevoli sterrati toscani dell’ultimo round valido per il CIR e per il CIRT.

Al via del Tuscan Rewind il giovane Giovanni Benvenuto Baruffa, affiancato da Jessica Rosa, si vedeva costretto ad abbandonare la compagnia, al termine della seconda prova speciale, causa una toccata che si traduceva nel cedimento del radiatore della Peugeot 208 R2.

Il ventenne bresciano, all’esordio assoluto sullo sterrato, stava iniziando a muovere i primi passi su un fondo a lui del tutto sconosciuto, felice di affrontare un importante banco di prova.

L’impossibilità di affrontare le ulteriori due speciali che lo separavano dalla service area, dove la trazione anteriore di casa Peugeot sarebbe stata ripristinata, ha decretato la parola fine.

 

“Peccato per un’opportunità persa” – aggiunge Baldon – “perchè il Tuscan Rewind era sicuramente un’occasione molto formativa per un giovane che ha tanta voglia di crescere. Siamo certi che avremo occasione di rifarci. Purtroppo lo sappiamo, le gare sono fatte così.”

Ti potrebbe interessare:

La prima pagina in edicola venerdì 6 dicembre

Redazione

Triangolare di basket giovanile domenica 8/12 a Vicenza

Francesco Brasco

Velcofin Interlock gioca in trasferta a Carugate

Francesco Brasco

Lascia un commento