11 C
Vicenza
12 Novembre 2019
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano

La diretta dal Menti di Vicenza – Padova

VICENZA – PADOVA 0-1
VICENZA (4-3-1-2) Grandi; Bruscagin, Padella, Cappelletti, Barlocco; Rigoni, Pontisso (30′ st Zonta), Cinelli (22′ st Giacomelli); Vandeputte (38′ st Zarpellon); Marotta (38′ st Arma), Guerra (22′ st Saranitti). A disposizione Albertazzi, Bianchi, Pasini, Bizzotto, Liviero, Zonta, Scoppa, Emmanuello, Zarpellon, Giacomelli, Saraniti, Arma. All. Di Carlo

PADOVA (3-5-2) Minelli; Pelagatti, Kresic, Lovato; Germano, Mandorlini (25′ st Andelkovic), Ronaldo, Buglio (41′ st Serena)), Baraye; Soleri (41′ Bunino), Santini (22′ st Mokulu). A disposizione Galli, Capelli, Cherubin, Andelkovic, Sylla, Daffara, Rondanini, Serena, Cherif, Gabionetta, Mokulu, Bunino. All. Sullo
Arbitro: Paterna di Teramo
Ammoniti: 24′ Mandorlini (P), 10′ st Kresic (P), 15′ st Marotta (V), 19′ st P.Da Silva (P)
Espulsioni: 34′ Capelli (P) giocatore in panchina

Marcatori: 65′ Ronaldo

C’è solo la pioggia a rovinare l’atteso big-match di giornata tra la prima e seconda in classifica. Vicenza e Padova ritrovano il derby per una sfida che mette in palio la leadership del girone. Di Carlo alla fine opta per una formazione a metà tra peso e velocità scegliendo a centrocampo Cinelli e Rigoni, con Pontisso e Vandeputte dietro alla coppia d’attacco Marotta-Guerra con Giacomelli in panchina. Si parte subito a spron battuto a dispetto del campo pesante con i biancorossi che ci provano con Rigoni e i biancoscudati che rispondono con Santini.
Con il passare dei minuti le due squadre iniziano a prendersi le misure a vicenda e il gioco inizia ad essere più spezzettato anche perché non mancano i falli da una parte e dall’altra. Al 23’ bella accelerazione di Barlocco sulla fascia sinistra fermata fallosamente. Dal calcio di punizione e conseguente respinta il pallone arriva a Pontisso che ci prova da fuori in corsa, ma la mira non é precisa.
Alla mezz’ora doppia occasione per il Vicenza: prima ci prova Guerra ma la conclusione centrale non crea problemi a Minelli, poi il colpo di testa di Cappelletti finisce sul fondo non di molto.
Dopo due minuti di recupero il primo tempo si conclude sullo 0 a 0.

Inizia il secondo tempo senza nessuna novità nei due schieramenti. La partita stenta a decollare e vive di qualche lampo isolato. Al 12’ su un’incursione sulla destra di Rigoni in area il Vicenza reclama un tocco di mano sospetto, poi é Marotta a provarci centralmente e poi a guadagnarsi un calcio di punizione dal limite dell’area. Sul pallone ci sono Vandeputte e Pontisso, con quest’ultimo va alla battuta direttamente in curva nord.

Sul fronte opposto ci prova da fuori Soleri: blocca con qualche difficoltà per il pallone bagnato Grandi.

Al 22’ primi cambi nei due schieramenti con Di Carlo che mette dentro Giacomelli e Saraniti al posto di Cinelli e Guerra mentre Sullo in attacco cambia Santini con Mokulu. É invece il “solito” Santini a chiamare in causa Grandi che blocca in due tempi. Ma é il capitano Ronaldo a sbloccare il risultato su punizione regalando il vantaggio al Padova.
Provano a reagire i biancorossi con una conclusione velleitaria di Giacomelli al 26’: pallone alle stelle.
Prova il tutto e per tutto D Carlo inserendo Zarpellon e Arma al posto di Vandeputte e Marotta.
Dopo sei minuti di recupero finisce 1-0 per il Padova che guadagna i tre punti che valgono nuovamente il sorpasso e la vetta della classifica.

Orientation: 1

Ti potrebbe interessare:

Scuderia Palladio Historic: Grande Corsa da dimenticare

Redazione

8° Memory Fornaca: trionfo per “Lucky” e Fabrizia Pons

Redazione

Vicenza Calcio Femminile: tre punti che valgono oro

Redazione

Lascia un commento