9.9 C
Vicenza
12 Novembre 2019
SPORTvicentino
ArzignanoChiampo Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano

DERBY – Arzignano Valchiampo – LR Vicenza, DIRETTA

FC ARZIGNANO VALCHIAMPO – LR VICENZA VIRTUS 0-1 (pt 0-1)
ARZIGNANO: Tosi, Bonalumi, Barzaghi, Maldonado, Valagussa (st 15’ Balestrero), Rocco (st 42’ Pasqualoni), Perretta (st 38’ Hoxha), Tazza, Bachini, Cais (st 15’ Pattarello), Ferrara (st 38’ Anastasia). In Panchina: Faccioli, Amatori, Antoniazzi, Bozzato, Russo, Bigolin. Allenatore: Colombo
VICENZA: Grandi, Scoppa (st 20’ Pontisso), Zonta (st 44’ Saraniti), Cinelli, Giacomelli (st 11’ Vandeputte), Liviero, Pasini, Bruscagin, Guerra (st 44’ Zarpellon), Marotta (st 11’ Arma), Cappelletti. In Panchina: Albertazzi, Bianchi, Bizzotto, Padella, Emmanuello, Barlocco, Rigoni
Arbitro: Luigi Carella di Bari. Assistenti: Della Croce di Rimini e Buonocore di Marsala.
Reti: pt 20’ Cinelli (V)
Note. Espulsi: nessuno. Ammoniti: Bachini, Cinelli, Pontisso, Bonalumi. Angoli: 3-4. Min. Rec: pt 1’; st 4’.

Il Menti si accende sotto i riflettori per il primo ed inedito derby della storia del calcio Berico tra Arzignano Valchiampo e LR Vicenza Virtus.Curva sud festosa ed assiepata come in occasione delle partite casalinghe dei biancorossi, nella nord “gemellaggio” tra i giocatori dei due settori giovanili e tribuna delle grandi occasioni con il sindaco Francesco Rucco e il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli insieme con il presidente Lino Chilese e il gran patron Renzo Rosso.Si parte e sono i giallocelesti a sfruttare il fattore campo mostrando il piglio giusto e presentandosi con più insistenza dalle parti di Grandi, chiamato in causa al quarto d’ora sulla punizione di Maldonado: pallone centrale bloccato senza problemi a terra.Dall’altra parte Di Carlo, come annunciato alla vigilia, cambia le carte in campo rispetto alla vittoriosa partita di domenica con il Reggio Audace inserendo subito Pasini in difesa, Scoppa, Zonta e Cinelli a centrocampo e Guerra a far tridente d’attacco con Giacomelli e Marotta.Al 20′ il vantaggio biancorosso con Cinelli, che con un rasoterra batte Totti facendo esplodere la sud. Il vantaggio galvanizza i Di Carlo boys che vanno vicino al raddoppio con un colpo di testa di Pasini spintosi in avanti.

Nel finale, però, l’Arzignano riprende coraggio provando ad affacciarsi in area avversaria senza però creare veri pericoli.

Inizia la ripresa senza cambi e grosse occasioni per i primi 25’. Poi al 26’ ci provano i giallocelesti con il nuovo entrato Pattarello, ma la conclusione svirgolata si perde dalla parte opposta. La replica biancorossa al 29’ é affidata ad un colpo di testa di Guerra su cross di Bruscagin: salva Tosi, che pochi minuti dopo blocca la conclusione da fuori di Vandeputte.

Nel finale ci provano, sul fronte opposto, Maldonado e Anastasia senza fortuna. Quattro i minuti di recupero con Zarpellon che davanti alla porta viene murato dal recupero di Barzaghi dopodiché l’arbitro Carella di Bari sancisce la fine delle ostilità e la seconda vittoria consecutiva al Menti del Vicenza importantissima in vista della trasferta di domenica a San Benedetto.

All’Arzignano gli applausi per aver tenuto comunque bene il campo e la testa per la prossima sfida, sempre al Menti, contro la Feralpisalò, domenica alle 17.30.

Ti potrebbe interessare:

Scuderia Palladio Historic: Grande Corsa da dimenticare

Redazione

8° Memory Fornaca: trionfo per “Lucky” e Fabrizia Pons

Redazione

Vicenza Calcio Femminile: tre punti che valgono oro

Redazione

Lascia un commento