11 C
Vicenza
12 Novembre 2019
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano uncategorized

La diretta di LR Vicenza Virtus – Reggio Audace 1-0

po’ L.R. Vicenza (4-3-1-2): Grandi, Bruscagin, Padella, Cappelletti, Liviero; Vandeputte (39′ st Guerra), Pontisso (19′ st Cinelli), Rigoni (19′ st Zonta); Giacomelli; Saraniti, (25′ st Pasini), Marotta. A disposizione: Albertazzi, Bianchi, Scoppa, Bizzotto, Arma, Tronco, Emmanuello, Bonetto. Allenatore: Di Carlo

Reggio Audace (3-4-2-1): Narduzzo; Rozzio (45′ st Haruna) Spanò, Espeche; Libutti, Rossi, Varone, Favale (15′ st Kirwan; Staiti, Zanini (15′ st Scappini); Kargbo. A disposizione: Voltolini, Martinelli, Santovito, Costa, Muro, Haruna, Radrezza, Brodic. Allenatore: Alvini

Note: 9.533 spettatori per un incasso di 71.766 euro

Sfida d’alta classifica al Menti tra Vicenza e Reggio Audace, rispettivamente terza e seconda in classifica, che scendono in campo accomunate dal gemellaggio, ma entrambe desiderose di approfittare del secondo passo falso della capolista Padova per avvicinare la vetta.

Ospiti subito in avanti al 6′ con una conclusione di Zanini deviata in calcio d’angolo. Rispondono i biancorossi al 13′ con un’incursione di Giacomelli per la testa di Saraniti, schierato in attacco a far coppia con bomber Marotta: pallone sul fondo.

Tra 16′ e 18′ doppio brivido per la porta difesa da Grandi prima salvato dal palo e poi miracoloso nel deviare la botta a colpo sicuro di Staiti.

Al 26′ azione ben orchestrata del Vicenza in area avversaria con tiro finale di Vandeputte alto sopra la traversa non di molto.

Insistono i padroni di casa che ci provano in rapida successione con Cappelletti e Pontisso. E’ poi Marotta poco dopo la mezz’ora a penetrare per due volte in area trovando sulla sua strada prima Rozzio e poi il portiere emiliano che sul secondo tentativo respinge con palla che arriva a Giacomelli il cui diagonale termina alto sopra la traversa di un niente.
Sul fronte opposto ci prova al 38’ Favale con un rasoterra: nessun problema per Grandi.
É Bruscagin al 40’ a far esplodere il Menti con una prodezza da oltre venti metri che non lascia scampo a Narduzzo. Grande l’esultanza con corsa fino alla panchina per essere sommerso dall’abbraccio festoso dei compagni. Niente altro fino alla fine del tempo che si chiude sull’1-0.

Inizia la ripresa e subito Vicenza vicino al raddoppio al 5′ con Rigoni che entra in area, si libera bene per il tiro, di poco alto sopra la traversa.

Primi cambi sulle panchine da una parte e dall’altra con Mimmo Di Carlo che inserisce a centrocampo Zonta e Cinelli per Rigoni e Pontisso mentre in avanti sostituisce Saraniti con Pasini.

Al 28′ é decisivo Grandi nel dire di no al colpo di testa del neo entrato Kirwan. 

Al 33′ bella penetrazione di Vandeputte che, invece di calciare direttamente in porta, mette un pallone d’oro a centro area per Giacomelli che litiga con il pallone non riuscendo a finalizzare l’azione.

Al 38′ bellissimo contropiede di Vanteputte, ben imbeccato da Marotta, che entra in area e in posizione un po’ defilata al momento di concludere viene rimpallato in corner.

Nel finale di gara spazio anche per Guerra che si trova subito sui piedi la palla del possibile raddoppio senza però avere la mira giusta.

Finale di gara con il Reggio Audace in dieci per l’espulsione di Kargbo e, dopo tre minuti di recupero, esplode la festa biancorossa.

E mercoledì sera il derby al Menti contro l’Arzignano Valchiampo per una serata comunque storica per il calcio vicentino.

 

FOTO DI ALESSANDRO ZONTA

Ti potrebbe interessare:

Scuderia Palladio Historic: Grande Corsa da dimenticare

Redazione

8° Memory Fornaca: trionfo per “Lucky” e Fabrizia Pons

Redazione

Vicenza Calcio Femminile: tre punti che valgono oro

Redazione

Lascia un commento