14.2 C
Vicenza
22 Ottobre 2019
SPORTvicentino
Motori Primo Piano Rally

Il Trofeo Rally ACI Vicenza si conclude col Rally Città di Bassano

RALLY – Già parzialmente azzoppata dall’annullamento del Rally Città di Schio a calendario lo scorso agosto, la prima edizione del Trofeo Rally organizzato dall’Automobile Club Vicenza perde un’altra pedina nel calendario dedicato alle auto moderne: è stata infatti annunciata la rinuncia della Scuderia Palladio ad organizzare l’omonima Ronde che a novembre avrebbe chiuso il Trofeo.

Il Rally Città di Bassano, diventa quindi la gara decisiva sia per i piloti delle auto moderne e delle storiche; per quest’ultimi, sarà il terzo appuntamento dopo il Rally del Grifo, valevole per entrambe le categorie, e il Campagnolo. Viene inoltre evidenziato che sia per le auto moderne quanto per le storiche, tutti i risultati acquisiti saranno considerati validi, senza nessuno scarto.

 

AUTO MODERNE

Assenti i due capiclassifica Andrea Sassolino e Paolo Colombaro, via libera per Alessandro Battaglin ed Enrico Molo che sono a pochi punti dalla vetta ed essendo entrambi in gara in classi numerose, è concreta la possibilità di acquisire i punti necessari al sorpasso: il primo correrà con Selena Pagliarini sulla Skoda Fabia R5, il secondo con Mauro Cumerlato su Renault Clio S1600; entrambi i navigatori sono nella stessa situazione di classifica dei rispettivi piloti, mancando Peruzzi e Serman che occupano i primi due gradini tra i copiloti.

 

AUTO STORICHE

Sfida finale per i primi tre della classifica provvisoria piloti, Filippo Baron, Gianluigi Baghin e Alberto Battistolli, col primo che conduce con sei punti sugli inseguitori, a pari punteggio dopo il Rally Campagnolo.

Parte però sfavorito Baron, dato che si trova in una classe con sole tre vetture iscritte a differenza di Baghin con cinque e Battistolli con addirittura una dozzina; valori che determinano il punteggio, proporzionale alla quantità di avversari di classe e raggruppamento. Sarà comunque gara da seguire fino all’ultimo chilometro per arrivare a conoscere il vincitore tra i piloti, mentre per i navigatori si presenta una situazione alquanto singolare visto che nessuno tra quelli classificati, risulta nell’elenco degli iscritti al Rally Storico Città di Bassano.

(Fonte: ufficio stampa Scuderia Palladio Historic)

Ti potrebbe interessare:

Dopo il ko di Supercoppa i Diavoli chiamano e Roffo risponde sì

Redazione

Crisi Roller: si salva solo capitan Pelva

Redazione

Stop casalingo per il Sorelle Ramonda Ipag Montecchio Maggiore

Redazione

Lascia un commento