23.9 C
Vicenza
18 Settembre 2019
SPORTvicentino
Pallavolo Primo Piano Slider

Montecchio superata al fotofinish

Sconfitta per 1-3 ma i segnali di risveglio ci sono e settimana prossima torna coach Beltrami

Primi due set da incubo per S.lle Ramonda-Ipag Montecchio, dove non riesce nulla e così Perugia, molto precisa, si trova facilmente sul 0-2. Poi dopo una continua girandola di cambi, Volpini trova la quadra e le ragazze rispondono con un terzo e quarto set da grande squadra mettendo sul campo un’ottima reazione.

Montecchio parte con una sorpresa nello starting six: al palleggio c’è la giovanissima Stocco con i suoi quasi 190 cm di altezza, al posto di Giroldi.

Le castellane partono subito con un 3-0, poi ribaltato da un contro parziale di 0-3 per le umbre. Montecchio riesce a rimane attaccata al match con qualche difficoltà soprattutto per colpa dell’ottimo inizio di Pascucci e compagne che sul 6-10 obbliga Volpini ad un time-out, per rimettere ordine ed al ritorno in campo un attacco in pipe di Michieletto cerca di dare una scossa. La formazione di casa, in difficoltà, cerca di portare a casa punti in qualsiasi modo sfruttando i pochi errori avversari e situazioni estemporanee. Micidiale invece l’impatto di Casillo praticamente perfetta tutte le volte che alza il braccio ed è proprio la numero 1 di Perugia a timbrare il punto che vale il primo set (17-25).

Inizia il secondo parziale e la musica non cambia, 0-5 per Perugia, interrotto di un tocco morbido di Larson. Volpini cerca di mischiare le carte e inserisce Giroldi per Stocco. Perugia continua ad accumulare punti e vola 8-20 con le castellane che continuano ad alternare giocatrici alla ricerca di una qualche reazione che fatica ad arrivare così anche il secondo set se ne va in archivio con un secco 12-25, ottenuto senza particolari difficoltà con Smirnova incontenibile mentre Montecchio, nonostante una buona ricezione in attacco continua ad incidere poco.

S.lle Ramonda-Ipag Montecchio, ancora alla ricerca di fiducia, prova a mettere sul teraflex tutta la rabbia accumulata in questi due set ricchi di difficoltà e si trova avanti nel punteggio (5-3), soprattutto migliorando il servizio e trovando i primi ace con Pamio, oltre al primo tempo di Bovo che costringe Bovari al time-out (11-6). Sembra essere la prima scossa di vita della squadra di casa che ora commette meno errori e costringe invece le avversarie a forzare le giocate inducendole all’errore e si scava così un piccolo margine (17-11). Fondamentale l’apporto di Carletti che ancora una volta ha un bell’impatto sulla partita. Perugia supera il piccolo momento di difficoltà ma non riesce a ricucire lo scarto perché ora Montecchio è vivo e riesce entrare meglio nella difesa avversaria con Carletti letteralmente incendiata. Il set point è invece realizzato da capitan Michieletto, che raccoglie le ultime energie di uno scambio lunghissimo per spaccare il muro perugino ed accorciare le distanze.

Il quarto parziale è completamente in equilibrio e tutto da vivere, con S-lle Ramonda-Ipag completamente tornata in partita e Bartoccini Gioiellerie invece, desiderosa di portare a casa i tre punti il più velocemente possibile affidandosi al braccio di Smirnova (10-9). Dopo aver sistemato il morale, le percentuali migliorano per Montecchio e compaiono anche le prime murate della partita con Michieletto sugli scudi. Il match comincia a scaldarsi ed alcune decisioni arbitrali non vanno giù, così Perugia si ritrova avanti 17-19 ma un lungo linea di Michieletto riavvicina subito Montecchio (18-19). Sul finale di set la formazione di casa commette troppi errori e permette a Perugia di avere a disposizione 4 match point. Un muro ben assestato ed un pallonetto morbido annullano i primi due, un ace di Michieletto il terzo ed un attacco potente di Carletti il quarto (24-24). Un attacco lungo linea di Pascucci da una nuova occasione a Perugia ma Fiocco alza il muro ed è di nuovo parità 25-25. Dopo un continuo susseguirsi di punti, è un fallo di invasione a consegnare il match a Bartocconi Gioiellerie Perugia che riesce ad avere un colpo di coda sul finale di set, riuscendo a portare a casa il match.

 

Di solito partiamo molto bene e troviamo difficoltà dal terzo set in poi – racconta Marianna Fiocco -. Contro Perugia, invece, abbiamo fatto il contrario. Speriamo di riuscire presto a trovare un equilibrio. Il morale è alto, ce l’abbiamo messa tutta; certo, potevamo evitare qualche erroretto nell’ultimo parziale, ma forse è stato il tempo più bello che abbiamo giocato finora. Abbiamo cercato di forzare la battuta, seguendo la richiesta di coach Volpini. Ecco perché c’è stato qualche sbaglio in più in questo fondamentale”. 

 L’Head coach Bovari, a fine match tira un sospiro di sollievo:

“Una vittoria sofferta ma che ci porta lo stesso i tre punti. Siamo partiti bene, molto precisi in tutti i fondamentali e chiaramente caparbi a sfruttare le difficoltà di una squadra contratta. Poi invece la situazione si è invertita, Montecchio è cresciuta in tutti i fondamentali e si è incastrata alla perfezione nelle rotazioni. Mentre nel finale di quarto set è stata una lotteria dove un piccolo particolare o episodio può incidere e noi siamo stati fortunati e cinici a sfruttare le occasioni che si sono presentate”.

 Martino Volpini che da domani vedrà tornare coach Beltrami al suo posto è rammaricato per l’occasione persa:

“Peccato, è veramente un peccato non aver portato a casa almeno un punto dopo una partita così. Negli ultimi due set abbiamo stravolto la formazione cercando una reazione che c’è stata, e molto forte anche. Ora che tornerà Alessandro, le ragazze avranno un aiuto in più da un grandissimo allenatore, al quale darò una mano certamente per conoscere il più velocemente possibile le ragazze. Questa è sicuramente una gara da cui ripartire e se dovessimo giocare così, credo che possiamo tenere testa a chiunque. Vorrei infine ringraziare la società per la possibilità che mi ha dato per allenare in serie A, a soli 28 anni e spero di aver trasmesso a queste ragazze qualcosa di mio e che le possa aiutare nel proseguo di questa stagione”

Ramonda Ipag Montecchio 1
Bartoccini Gioiellerie Perugia 3

 

RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Bovo 7, Larson 2, Trevisan 1, Stocco 1, Fiocco 9, Pamio 10, Pericati (L), Giroldi, Carletti 10, Michieletto 18, Frison. All.: Volpini.

BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA: Casillo 8, Pietrelli 3, Bruno (L), Demichelis 6, Smirnova 18, Pascucci 14, Lapi 8, Gierek, Catena 1. Ne. Santibacci, Kotlar, Marchi. All.: Bovari.

Arbitri: Capolongo e Cecconato

Parziali: 17-25, 12-25, 25-17, 27-29

Note: Durata set: 22’, 20’, 25’, 35’; totale 1h 42’. Montecchio: battute sbagliate 16, vincenti 5, muri 8. Perugia: battute sbagliate 12, vincenti 6, muri 11. Ricezione: Montecchio 59%, Perugia 62%. Attacco: Montecchio 29%, Perugia 30%.

Ti potrebbe interessare:

L’Arzignano C5 parte col derby in coppa

Redazione

Podio e vittoria per il Team Bassano

Redazione

Natura e rafting sul Brenta per iniziare la prima media

Francesco Brasco

Lascia un commento