8.4 C
Vicenza
27 Ottobre 2021
SPORTvicentino
Carlos Padilla
Baseball

A Trento Studio Gamma ritorna al successo aspettando il derby

Eravamo rimasti, prima della pausa estiva, con la squadra vicentina dello Studio Gamma militante nel campionato nazionale di serie C che aveva fatto vedere nelle ultime partite un progressivo miglioramento.
Nell’ultima gara disputata è ritornato anche quella vittoria che rasserena gli animi e galvanizza tutti per il futuro. Nella trasferta meteorologicamente surriscaldata di Trento i vicentini di Carlos Padilla hanno infatti colto il loro 5° successo di questo campionato. La partita, risultata equilibrata fino al 6° inning, ha avuto praticamente il suo epilogo nella 7^ ripresa con un big inning da parte dei vicentini che sono andati a segno per ben 10 volte. Nelle fasi di gioco precedenti si era vista un’alternanza di segnature con lo Studio Gamma che ha realizzato nei primi 3 inning nell’ordine 1-4-1 punti mentre il Trento, tenuto a 0, ha segnato nelle successive tre riprese passando addirittura in vantaggio: 3-2-3 punti. Quindi alla fine del 6° inning il punteggio parziale era favorevole ai trentini per 8 a 6. Dalla 7^ ripresa in poi i berici segnano altri 15 punti lasciandone uno solo agli avversari e fissando il risultato finale dopo 9 riprese sul 21 a 9.

C: Lupi Trento – Studio Gamma 9-21

Come accennato la squadra berica dopo due terzi di partita ha messo il turbo surclassando meritatamente il Trento. Diciamo che la svolta è venuta dal monte di lancio quando il pitcher di rilievo trentino non è stato all’altezza del partente mentre i vicentini si sono distinti in questo ruolo con buona continuità. Lo scorer segnala che le battute valide sono state 19 a 12 per i nostri mentre gli strike out 14 a 9 per Trento e le BB (base par ball) concesse 12 a 5. Per lo Studio Gamma Vicenza hanno lanciato nell’ordine, Carlo Piccolo: 3 riprese, 3P, 2ER, 7H, 2K, 0BB, 0HP; Christian Bauit: 2.1r, 5P, 3ER, 3H, 2K, 3BB, 0HP; Giacomo Padilla: 3.2r, 1P, 1ER, 2H, 4K, 2BB, 1HP. Il ruolo di catcher è stato svolto da Giovanni Munaretto e Carlos Padilla rispettivamente per 5 e 4 inning.
Hanno battuto valido: Ernesto Gallo 1 doppio e 1 singolo; Christian Bauit, Carlos Padilla, Giacomo Padilla e Michele Valente 3 singoli a testa poi Giovanni Munaretto e Jacopo Polo 2 singoli e

infine Claudio Mantovani 1 singolo. Hanno giocato inoltre Matteo Costa e Nicolò Mantovani. Allenatori: Carlos Padilla, Victor Aranguren, Giuseppe Nuvole. Dirigente Damiano Valente e classificatrice Giovanna Gramola.
La prossima partita, che sarà anche l’ultima di questo campionato, si disputerà il 2 settembre a Padova.

Nazionali Softball Under 13

La settimana scorsa si è concluso a Collecchio, nel parmense, la 7^ edizione del più importante torneo internazionale di softball Under 13, l’EMRYT (European Massimo Romeo Youth Trophy) riservato a formazioni nazionali o di club europei. Le 18 squadre, provenienti da Russia, Cecoslovacchia, Gran Bretagna, Olanda, Croazia, Spagna, Ucraina, Turchia e Italia, suddivise in 2 categorie, la Sport Division e la Future Division, si sono date battaglia dal 15 al 18 agosto nei diamanti emiliani. L’Italia ha messo in campo tre compagini denominate “Italy 1”, “Italy 2” per la prima categoria e “Italy 3” per la Future Division. E fra le 39 atlete azzurre selezionate ce n’erano 5 venete, di cui due vicentine facenti parte della società del Vicenza Bsc: Claudia Amato di Torri di Quartesolo ed Emma Facchin di Cavazzale, entrambe del 2005. Le nostre portacolori si sono particolarmente distinte portando le rispettive squadre nazionali sul podio. Sul gradino più alto “Italy 1” con Emma Facchin che ha battuto in una tiratissima finale il “Moscovia 1” per 6 a 5. Al 3° posto “Italy 2” con Claudia Amato che ha superato l’altra squadra russa del “Kalita 1” per 9 a 2.
Simona, mamma di Emma, ha raccolto le impressioni delle nostre ragazze e dei genitori: “Le nostre atlete sono tornate a casa con una medaglia al collo. Terzo posto e medaglia di bronzo per Claudia e primo posto con oro per Emma. Entrambe le ragazze hanno vissuto quattro giornate intense di gioco e fatica, ma anche di allegria, amicizia, divertimento e grande emozione quando hanno cantato l’inno d’Italia indossando la divisa della nazionale. Ora sono tornate a casa rinvigorite non solo dai risultati, ma anche dagli stimoli ricevuti. Consapevoli che, se si vuole arrivare lontano, bisogna allenarsi con costanza e lavorare sodo senza scordarsi però di ringraziare la società del Vicenza Bsc per il supporto costante e gli allenatori che contribuiscono giorno dopo giorno a farle migliorare e a permettere loro di sognare in grande”.
Ora le nostre azzurrine, dopo aver concluso l’impegno con la nazionale, si stanno preparano ai playoff per lo scudetto Under 16 col Bussolengo. Infatti, non potendo partecipare ai playoff della categoria Under 13 col Vicenza Bsc (arrivato secondo per aver perso lo scontro diretto col Rovigo) e giocando in doppio tesseramento anche col Bussolengo, parteciperanno ai playoff nazionali nella categoria superiore.

Carlos PadillaMichele ValenteClaudia AmatoEmma Facchin

Ti potrebbe interessare:

Per il Ceppo Vicenza é un derby amaro: addio finalissima

Redazione

Baseball: il Ceppo Vicenza ai playoff con la serie C e Under 18

Redazione

Il Ceppo Vicenza s’… inceppa contro il Bolzano, ma non perde la leadership

Redazione

Lascia un commento