Parte la petizione per la “promozione” del nuovo Bassano 1903

Il Bassano 1903 sta prendendo forma ed è pronto per partire dalla Promozione

I nomi che stanno andando a creare questa nuova squadra sono tanti e non mancano certamente le sorprese.
Il ds Cristian Giacometti sta lavorando per completare i tasselli dello staff tecnico che affiancherà mister Maino alla guida della prima squadra giallorossa.
Sarà in panchina come “secondo” Antonio Anastasio, in arrivo dalla Godigese. Già scelto anche il nome del preparatore dei portieri che sarà Nicola Bin. Oltre ad aver lavorato nello staff delle giovanili del Vicenza calcio dal 2015 al 2018 (esordienti, allievi nazionali, primavera, Under 15 e Under 16) ha maturato esperienze in Prima e Seconda categoria e da diversi anni è un componente dello staff della scuola portieri di Sport Camp Academy.
Per quanto riguarda la squadra ecco i nomi che faranno grande i giallorossi: i difensori Ilir Frangu, Leonardo Gallina e Nicola Meneghetti.
Ilir Frangu, macedone, classe 1996, ha militato nella Juventina Laghi, Liapiave, Imolese, Altovicentino e nell’Under 19 del Bassano Virtus mentre Leonardo Gallina, classe 1998, ha giocato a Montebelluna e Caerano. Il difensore Nicola Meneghetti, classe 1993, ha iniziato la carriera all’Ac Romano in Eccellenza nel 2010/2011, per poi militare nel Real Vicenza, Thermal Abano, Union Quinto, Cartigliano, Mussolente e San Giorgio in Bosco, formazione dalla quale proviene.
Gli acquisti continuano sempre nel reparto difensivo con altri nomi quotatissimi: Manuel Benetti, Nicolò Frasson e Alessandro Gaborin.
Manuel Benetti, classe 2000, arriva dalla Berretti del Vicenza mentre Nicolò Frasson, classe ’98 ha militato nelle giovanili del Bassano Virtus e nel Cornuda.
Alessandro Gaborin, classe 2000, è un difensore proveniente dall’Eurocalcio.
Nel reparto di centrocampo arriva il primo nome con il giovanissimo Riccardo Comarin, classe ’98 che, dopo essere cresciuto nelle giovanili del Bassano e con alle spalle un’esperienza nel Cartigliano, torna a vestire i colori giallorossi.
Nel frattempo è partita la petizione “La mia città, la mia squadra” per ottenere l’iscrizione al campionato di Promozione veneto per la stagione sportiva 2018/2019. A meno di 10 giorni dalla definizione dei campionati, l’F.C. Bassano, di diritto, giocherebbe in Prima Categoria, una serie che rischia di stare troppo stretta ad una città e ad un tifo che fino ieri affrontavano il palcoscenico della serie C.
“Si ritiene che l’unico modo per non disperdere il prezioso patrimonio di passione sportiva accumulatosi negli anni – si legge nella petizione indirizzata al commissario straordinario della F.I.G.C. Roberto Fabbricini, al presidente della L.N.D. Cosimo Sibilia e al presidente del Crv Giuseppe Ruzza – sia quello di consentire alla compagine rappresentativa della società di militare nella categoria più alta possibile”.
Nella domanda inviata ai vertici federali si fa riferimento ai fatti recentemente avvenuti a Bassano in ambito calcistico: “Città – si legge ancora – inopinatamente spogliata della propria compagine, trasferitasi a Vicenza in forza di deroga rilasciata dalla Federazione e che ha visto, pertanto, sparire il calcio professionistico”.
Forte di una tradizione calcistica che conta oltre 100 anni di vita, e che negli anni recenti è stata un’importante protagonista dei campionati professionistici, Bassano chiede, dunque, alla Federazione di poter disputare un campionato importante.
Ma per farlo ha bisogno dei suoi tifosi e dell’intera città. Grazie al prezioso apporto dei “fedelissimi” le firme per la sottoscrizione sono state raccolte in piazza Castello, in occasione dello spettacolo di Federico Buffa, inserito all’interno del cartellone di Operaestate Festival. Altri punti di raccolta della sottoscrizione sono previsti per la giornata di sabato: il primo, la mattina (8.30-13) in via Jacopo Da Ponte e il secondo, il pomeriggio (16-20) in piazza Libertà. L’appello della società ai tifosi è quello di andare ad apporre la propria firma per far sentire alla Figc la voglia della città di Bassano di calcio che… conta.

Lascia un commento