18.6 C
Vicenza
21 Settembre 2021
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

VICENZA – BASSANO la diretta dal Menti

VICENZA – Valentini, Bianchi, Malomo, Alimi, Jakimovsk (67′ Comi)i, Romizi (81′ Salifu), Ferrari, Giacomelli, Crescenzi, De Giorgio (81′ Giorno), Milesi. Allenatore: Lerda
BASSANO – Grandi, Andreoni, Karkali (62′ Stevanin), Bizzotto, Bianchi (62′ Botta), Fabbro (79′ Gashi), Minesso, Pasini, Salvi, Diop, Zonta (59′ Proia). Allenatore: Colella

Arbitro: Miele di Torino

Vicenza – Bassano 2-2

Marcatore: 12′ Andreoni (B), 49′ Ferrari su rigore (V), 82′ Gashi (B), 92′ Malomo (V)

Il derby al Menti vedelo stadio quasi vuoto perché la curda SUD decide di stare fuori e lascia parlare uno striscione “Oggi restiamo fuori… vergognatevi traditori!

I cugini di Bassano non sono neppire loro molto numerosi (una trentita nella curva nord ma sono sicuramente i primi ad esultare quando al 12′ Diop appoggia ad Andreoni che scarica un diagonale preciso sul quale Valentini non può arrivare ed è uno a zero per il Bassano.

Il Vicenza gioca ma continua a sbagliare tutto e solo al 44 del primo tempo arriva un’emozione: Diop del Bassano fa un prodigio nell’area di Valentini ma alla fine la palla si piazza fuori dalla rete e nega il raddoppio al Bassano. All’intervallo i biancorossi escono tra i fischi dei propri sostenitori.

Al 4 minuti del secondo tempo, Giacomelli viene atterrato in area da Andreoni e l’arbitro concede giustamente il cartellino ed il rigore. A batterlo ci pensa Ferrari che facilmente segna il gol del pareggio che riapre le speranze dei biancorossi. Al 82′ il Vicenza subisce ancora l’attacco del Bassano e segna Gashi la rete del 2 a 1 con polemiche del capitano Giacomelli, che viene ammonito per proteste, che lamenta un fuorigioco. A tempo scaduto ed in pieno recupero Alessandro Malomo con una rovesciata mette in rete il pallone della “domenica” e pareggia la gara. Nel finale il Vicenza potrebbe vincere con due rigori non concessi dal direttore di gara. Alla fine viene concesso una punizione dal limite dell’area e Giacomelli, migliore in campo, piazza nelle mani del portiere e si va così al triplice fischio con il risultato di due a due.

Calcio Padova 60 33 16 12 5 43 27 16 -5
Sambenedettese Calcio 52 33 14 10 9 37 30 7 -15
Südtirol 52 33 14 10 9 36 28 8 -13
Reggiana 1919 52 33 14 10 9 38 32 6 -15
Feralpisalò 49 34 13 10 11 47 43 4 -19
Bassano Virtus 48 34 13 9 12 38 30 8 -20
Renate 47 33 12 11 10 33 30 3 -20
Mestre 46 33 12 10 11 40 35 5 -21
Albinoleffe 46 33 12 10 11 34 31 3 -19
Pordenone Calcio 45 33 11 12 10 45 43 2 -20
Triestina Calcio 1918 42 33 9 15 9 41 35 6 -23
Ravenna 1913 42 33 12 6 15 30 37 -7 -25
Fermana 38 33 8 14 11 27 35 -8 -27
Santarcangelo Calcio (-1) 36 33 9 10 14 33 51 -18 -28
Gubbio 1910 36 33 9 9 15 34 45 -11 -31
Alma Juventus Fano 1906 35 33 8 11 14 24 31 -7 -32
Teramo Calcio 34 33 6 16 11 30 39 -9 -31
Vicenza Calcio (-4) 31 33 8 11 14 29 37 -8 -32

 

 

Ti potrebbe interessare:

Anna Zilio (Team KM Sport) é la regina della Belluno-Feltre Run

Redazione

Diego Nicoletti centra una storica doppietta nel Campionato europeo di enduro in Polonia

Redazione

Sabato a Gallio il Campionato veneto TrailO – PreO: in Lituania Galvan festeggia l’azzurro con il successo

Redazione

Lascia un commento