9.7 C
Vicenza
6 Marzo 2021
SPORTvicentino
Blog

La Mentalità Vincente (1)

Iniziamo il nuovo anno allenando la Mentalità Vincente.

Vincere è battere gli avversari?
Vincere è superare i propri limiti, ottenere la soddisfazione di battere se stessi e le proprie paure. La vittoria è una conseguenza di tante piccole battaglie vinte, partendo da noi stessi. Vincere significa superare le difficoltà e nella vita se si sbaglia non si è dei perdenti, ma soltanto persone che ottengono risultati ed hanno esperienze per crescere.
O si VINCE o si IMPARA!
Serve imparare a perdere e chi fa sport sa che non si può vincere sempre e così come nella vita.
Ogni traguardo è un nuovo punto di partenza e l’idea di perfezione è un’idea perdente. La perfezione non esiste, esiste l’eccellenza, il meglio di te in quel momento!

L’alibi impedisce di imparare. L’alibi ti sposta dalla realtà ed attribuisce la responsabilità ad altri. Il processo di apprendimento è basato sull’errore. Se non riesci a fare una cosa, cambia strada, fai in un altro modo.
Se non c’è una strada diversa, inventala!

mentalita-vincente-3L’interpretazione della sconfitta è la chiave per costruire una mentalità vincente se siamo disposti a chiederci.
– Cosa ho imparato da questo?
– Cosa posso fare per evitarlo nella prossima occasione?

Mentalità vincente è un modo di pensare, un atteggiamento.

I vincenti non sono quelle persone che vivono sopra le righe, sempre positive e piene di entusiasmo, ma quelli che ogni giorno sono orientati alle soluzioni e trovano le opportunità in quello che gli accade.

Mentalità vincente è riconoscere il problema, starci lì per un attimo, trovare la causa che lo ha generato ed orientarsi immediatamente alla soluzione. Il problema è un polo statico e più lo alimenti più s’ingrandisce fino a diventare immenso. La soluzione e la ricerca di essa è un movimento dinamico e più la cerchi più ti muovi verso di essa.

mentalita-vincente-2Avere una Mentalità vincente vuol dire far parte di quel 20% di persone orientate alla soluzione. È qualcosa che non si vede dall’esterno, ma che si misura sui risultati che otteniamo. L’interpretazione che diamo ad ogni cosa è la chiave per orientarci al successo o al fallimento. I problemi vanno affrontati con lucidità mentale ed ottimismo.
Quando le cose vanno male è necessario trovare dei sistemi o meccanismi emotivi  potenzianti.

E allora come posso allenarmi tutti i giorni per acquisire la Mentalità Vincente, per essere al meglio di me ogni volta che la vita e le sfide della quotidianità me lo richiedono o me lo impongono?

mentalita-vincente-4Non è facile avere l’atteggiamento ideale, essere nello stato d’animo eccellente sempre, è già difficile averlo qualche volta.

Nel prossimo articolo le strategie su cui lavorare quotidianamente affinché diventino un’abitudine consolidata, atteggiamenti potenzianti che una volta entrati nei tuoi pensieri, ti fanno sentire in grado di affrontare qualsiasi sfida al meglio di te.

“Nessuno può convincere un altro a cambiare. Ciascuno di noi è il custode di un cancello che può essere aperto solo dall’interno. Noi non possiamo aprire il cancello di un altro, possiamo solo dirgli che esiste un cancello. Sarà la sua ragione ed il suo sentimento a decidere cosa fare” (Marylin Fergusson)

Beppe Sammarco (qui tutti gli altri post del Blog del Coaching)

Ps – se vuoi saperne di più contattami direttamente

Ti potrebbe interessare:

Da tennis e volley l’esempio dello sport che sa fare squadra

Paola Ambrosetti

Vicenza terra di… tennisti tra tradizione e gioventù

Paola Ambrosetti

Da Montecchio ecco l’esempio di un calcio virtuoso

Paola Ambrosetti

Lascia un commento