32 C
Vicenza
8 Agosto 2020
SPORTvicentino
Calcio Primo Piano

Nutrizione è Salute, a Monastier la terza tappa della LND

Convegno x giornaliNel salone del Relais Villa Fiorita di Monastier si è tenuto il terzo convegno regionale della campagna di sensibilizzazione per tutto il mondo LND riguardo la corretta alimentazione

Monastier (Tv), 23 maggio 2015 –  Continua nel migliore dei modi la campagna di educazione alimentare della FIGC-Lega Nazionale Dilettanti in collaborazione con la Federazione Medico Sportiva Italiana “Nutrizione è Salute”. Al Relais Villa Fiorita di Monastier (Tv) si è svolto il terzo convegno regionale organizzato dal Comitato Regionale Veneto per sensibilizzare le società riguardo i contenuti e le finalità di un’iniziativa che, grazie al patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Agricoltura, del Dipartimento per lo sport, del Ministero della Salute, del Ministero dell’istruzione, del Coni e della FIGC, rappresenterà l’Italia a EXPO 2015 sul tema dello sport e alimentazione.

L’obiettivo è quello di fornire informazioni utili e supporto nell’ambito della corretta alimentazione, un tema di grande attualità alla luce delle recenti evoluzioni della società riguardo gli stili di vita e le abitudini alimentari, coinvolgendo tutti i protagonisti dello sconfinato universo dilettantistico italiano per realizzare un’iniziativa senza precedenti per diffusione sul territorio: decine di migliaia di squadre associate alla LND, 1.200.000 giocatori, 200.000 dirigenti e 1.400.000 famiglie. Il convegno è stato anche l’occasione per distribuire dei Kit Nutrizione è Salute agli allenatori e ai responsabili di prima squadra e settore giovanile nonché ai medici e ai preparatori atletici. I materiali divulgativi al loro interno comprendono un manuale scritto dal professor Giampiero Merati della FMSI circa il modo più appropriato di organizzare la nutrizione prima, durante e dopo una partita o una seduta di allenamento, una guida pratica per le famiglie per abbattere falsi miti e consuetudini alimentari errate che ruotano attorno alla pratica sportiva e un poster della piramide alimentare che presenta una mappa di semplice ed efficace consultazione per seguire una dieta completa.

Al convegno tenuto nella suggestiva location di Monastier in provincia di Treviso, che rappresenta la terza tappa di un tour che ha già coinvolto Lazio e Molise, e toccherà nei prossimi mesi tutte le regioni d’Italia, hanno preso parte il presidente del Settore Giovanile e Scolastico Vito Tisci, il numero uno del Comitato Regionale Veneto LND Giuseppe Ruzza, il Presidente dell’Associazione Italiana Calciatori Damiano Tommasi e l’allenatore Ezio Glerean. Presenti anche le istituzioni sportive e politiche regionali con il Presidente del CONI Veneto Gianfranco Bardelle, il Sindaco di Monastier Paola Moro e l’Amministratore Delegato della Casa di Cura Giovanni XXIII di Monastier Gabriele Geretto. Gli interventi di carattere scientifico sono stati condotti dall’esponente della Federazione Medico Sportiva Italiana Giovanna Tegon e dai medici Maurizio D’Acquino e Roberto Vianello.

“Siamo orgogliosi di essere parte in causa in questo percorso formativo e informativo perché siamo convinti che il calcio non deve limitarsi al mero risultato numerico del campo ma deve essere di più” – queste le parole del Presidente del CR Veneto Giuseppe Ruzza che ha aperto la serie d’interventi istituzionali in occasione del terzo convegno regionale della campagna “Nutrizione è Salute” tenutosi al Relais Villa Fiorita di Monastier. “Il Cr Veneto da sempre è promotore di iniziative di solidarietà perché è attento all’aspetto sociale del calcio. Dobbiamo aiutare le persone a vivere meglio per questo e tanti altri motivi abbiamo sposato con forza il progetto Nutrizione è Salute”. Sensibile all’argomento anche il Presidente del Settore Giovanile e Scolastico FIGC Vito Tisci:” Sono lieto di partecipare a un convegno così prestigioso per una campagna di fondamentale importanza che sposa in pieno i principi ispiratori del Settore Giovanile Scolastico. Dobbiamo impegnarci tutti quanti per far capire alle famiglie l’importanza della sana alimentazione”. Parole che trovano riscontro nel pensiero del Sindaco di Monastier Paola Moro:” La nostra comunità accoglie con favore iniziative di tale valore. Il nostro comune ha già sposato altre campagne di sensibilizzazione nelle scuole e negli interessi della collettività perché quello che si mangia è quello che si ama”. Il padrone di casa, l’Amministratore Delegato della Casa di Cura Giovanni XXIII di Monastier Gabriele Geretto ha allargato l’orizzonte del dialogo:” La casa di cura che ospita questo convegno crede fortemente in uno sport che unisce e non divide. Il calcio aiuta a vivere meglio perché porta con se valori e stili di vita virtuosi”. L’esponente della Federazione Medico Sportiva Italiana Giovanna Tegon è entrata nel cuore della tematica:” L’educazione allo sport fin dai primi anni di vita può prevenire problemi futuri e formare così adulti sani e consapevoli. Il nostro impegno deve essere focalizzato sulla corretta quantità di energia che una persona assume giornalmente”. Ha chiuso la serie d’interventi il Presidente dell’AIC Damiano Tommasi: “Da ex calciatore dilettante mi sento anch’io destinatario di questa campagna. Bisogna far capire ai ragazzi che far la dieta da calciatori significa mangiar bene. Come ci alleniamo sul campo bisogna allenarci a tavola”.

 

Ti potrebbe interessare:

ATLETICA – I convocati per i raduni estivi della FIDAL Veneto

Francesco Brasco

ATLETICA – CORSA IN MONTAGNA – Domenica 9 agosto campionato regionale a Limana (BL)

Francesco Brasco

ATLETICA – La Cestonaro nel triplo riparte da 13,62, la junior Zanon fa 13,34

Francesco Brasco

Lascia un commento