16 C
Vicenza
5 Ottobre 2022
SPORTvicentino
Calcio a 5

Vicenza C5, altro derby: sfida al Cornedo

Gancitano_vicenzac5Da una parte un Cornedo che i playoff li rincorre al galoppo, dall’altra un Vicenza che vuole disarcionare tutte le altre aspiranti alla post season. Sfida con aria frizzantina sia da derby che da playoff stasera al Paladegasperi alle 21.30, con i giovani bluamaranto lasciati in buone mani dal neo ct uruguagio D’Alessandro e che ospitano i biancorossi di Dal Santo, in “tiro” per una fase di stagione affollata da partite importanti tra campionato, il recupero di lunedì scorso con la Fenice (4-4 il risultato) e le fasi finali della Veneto Futsal Cup.

Altra sfida altra corsa per Gancitano e soci, consapevoli che il Cornedo non concederà un’altra sorta di “bonus” come nel derby di andata, un 7-2 netto e secco deciso già nella prima frazione, men che meno davanti al pubblico di casa. Si sfidano sesta e seconda del girone unico di serie C1, con Zattera e compagni impegnati a ricucire lo strappo dal Miane e quindi dal un quinto posto che riserverebbe loro un prestigioso pass playoff nell’annata da matricole.

Il quintetto condotto ora da Negro viene da sei battaglie sportive
assai equlibrate come dimostrano i punteggi finali, con alterne fortune in termini di punti incamerati, e i numeri mostrano come, sempre, i ragazzi del Cornedo si giochino ogni incontro fino all’ultimo istante di recupero. Tanti i talenti in organico, per una cooperativa del gol efficiente puntellata dalla coppia Villano-Cracco fra i pali. Il Vicenza C5 risponderà con la rosa quasi al completo, unico sicuro assente sarà Slaven Radisic che presto tornerà in gruppo.

Da dosare energie e “nervi” in casa biancorossa, visti la lista di diffidati e gli impegni ravvicinati che “tormentano” i pensieri di Walter Dal Santo. Da sfruttare in ogni caso il momento positivo, con le tre vittorie di campionato consecutive che hanno fatto da buon viatico al big match di lunedì sera con la Fenice, culminato in un pareggio dopo che i biancorossi – per quattro volte in vantaggio sui veneziani – avevano cullato nel finale di gara la possibilità di una vittoria-impresa che poteva riaprire la lotta per il primo posto e la promozione diretta in serie B.

Ora il mirino è spostato sull’argento,
provando a tenere un margine ampio sulla terza in classifica (Città di Mestre) in modo da “togliere di mezzo i playoff” e catapultarsi direttamente agli spareggi nazionali. Pensieri forse prematuri alla vigilia del derby, ma è lecito e realistico focalizzare a puntino il nuovo obiettivo in corso d’opera.

fonte: www,vicenzac5.it

Ti potrebbe interessare:

L’Arzignano C5 festeggia il primo successo casalingo piegando in rimonta Milano

Redazione

L’Arzignano C5 si illude a Villorba: non basta un super Pozzi per conquistare i primi punti

Redazione

L’Arzignano c5 al debutto contro il Villorba. Pablo Ranieri: “In campo a testa alta”

Redazione

Lascia un commento