19.2 C
Vicenza
20 Settembre 2021
SPORTvicentino
Calcio a 5

Veneto Futsal Cup, Vicenza C5 in semifinale

Alberto Casarotto
Alberto Casarotto

I biancorossi vincono con l’A-Team a Montebello per 7-1 e conquistano il pass per la semifinale: ennesima sfida allo Sporting Rossano. Venerdì sera all’Ex Pattinodromo ritorna il campionato: alle 21.30 arrivano Solazzi e il suo Tibi da rilancio

Il “piano” Veneto Futsal Cup è fin qui ben riuscito.
Il Vicenza C5 supera lo scoglio quarti di finale vincendo per 7-1 il confronto con un’agguerrito A-Team che, soprattutto nel primo tempo, ha tenuto testa a Dobrosavljevic e compagni, bravi a reggere nella fase più delicata per poi farsi valere tra qualità ed esperienza nella ripresa, maturando un risultato più netto di quanto visto a Montebello.

Il quarto blitz esterno di fila nella kermesse vale in ogni caso l’accesso nel lotto delle quattro migliori e ora i biancorossi di Dal Santo affronteranno una pari valore di serie C1: sarà il quarto confronto stagionale con lo Sporting Rossano, dopo i due duelli di campionato (una vittoria a testa) e la battaglia vincente nei quarti di finale di Coppa Italia a Ponzano. Il settebello siglato contro l’A-Team porta le firme di Moscoso e Dobrosavljevic con una doppietta ciascuno, più una marcatura a testa per Novek, Knezevic e Gancitano, con Casarotto portiere di coppa in evidenza fra i pali.

Tour de force ora per il Vicenza C5
che attende già venerdì sera il Tibi per l’incrocio di campionato, poi lunedì sarà la volta del match di recupero con la Fenice a Mestre, per poi in rapida successione Cornedo in trasferta e la semifinale di VF Cup lunedì 16 marzo (da programma ufficiale).

A Montebello subito in vantaggio i vicentini
di Dal Santo dopo mezzo minuto. Schema d’angolo riuscito con Moscoso a far centro indisturbato. Segue il raddoppio di Dobrosavljevic e il primo tempo si conclude sul 2-0, anche se vanno segnalati i pericoli corsi dalla difesa biancorossa in più occasioni, con Casarotto e la traversa a scongiurare la capitolazione. L’A-Team viene comunque premiato in apertura di ripresa, con Dal Maso a ridurre lo svantaggio, la gara rimane in bilico fino al doppio colpo del Vicenza in rapida successione: sul 4-1 di fatto i giochi sono conclusi, i padroni di casa non premono più e l’esperienza degli ospiti vale altre tre segnature che conducono al definitivo 7-1.

Venerdì sera i vicentini del capoluogo riassaporeranno il parquet amico di via Ferrarin
, ospitando il Tibi Rossano nel 9° turno di serie C1. All’andata finì 4-2 per il quintetto di Dal Santo, nell’occasione orfano di Gancitano per squalifica, con il bomber siciliano del torneo che rientrerà fra i convocati dopo la “piacevole assenza” di 15 giorni fa contro il Sanve Mille per il fiocco rosa appunto in casa Gancitano. Rispetto al match di coppa il tecnico berico potrà recuperare Bance, niente da fare invece per capitan Radisic i cui tempi di recupeor si dilungano. Di fronte un Tibi reduce dal cambio della guardia in panchina tra Serandrei e Solazzi, scivolato al 9° posto in classifica e orfano di Rebellato squalificato.

Da tener d’occhio un dato che riguarda la matricola rossanese: ben 4 delle complessive 6 vitttorie stagionali sono state conquistate in trasferta. Terzo confronto dell’annata fra i due team vicentini, in semifinale di Coppa Italia la spuntarono Borgo e compagni per 8-4 al termine di un confronto più equilibrato di quanto reciti il punteggio finale. Biancorossi avvertiti, i tre punti sono indispensabili non solo per se stessi ma anche per tener viva la corsa al primo posto e affrontare lunedì la Fenice con il mordente di chi può stravolgere i piani ben riusciti sì, ma stavolta altrui…

Ti potrebbe interessare:

L’Arzignano C5 festeggia il primo successo casalingo piegando in rimonta Milano

Redazione

L’Arzignano C5 si illude a Villorba: non basta un super Pozzi per conquistare i primi punti

Redazione

L’Arzignano c5 al debutto contro il Villorba. Pablo Ranieri: “In campo a testa alta”

Redazione

Lascia un commento