25.4 C
Vicenza
16 Agosto 2022
SPORTvicentino
Hockey

Hockey, Mondiali U20: prima vittoria per l’Italia

italia_austria_hockey_mondiali_u20Gli azzurri battono l’Austria 5-4 all’overtime. Bielorussia sola al comando con 9 punti

Grande impresa degli azzurri
che recuperano una gara che sembrava ormai persa e vanno a vincere all’overtime per un Italia-Austria che poteva essere uno spareggio-retrocessione; in avvio la tensione si coglie e l’incontro è abbastanza nervoso. Il primo tempo lascia quindi tutti perplessi, con l’Austria che non concede spazi all’Italia, costringendola sulla difensiva. Italia che prima rischia con l’uomo in più, poi non sfrutta 66” di doppia superiorità. Anche il power play austriaco è macchinoso, ma Vallant e Huber (2 volte) provano dalla distanza. Fra il 12’ e il 13’ due occasioni di capitan Morini e di Magnabosco. Morandell tiene bene, ma capitola al 16’, appena rientrato dalla penalità Ploner: la sua corta respinta è preda del temuto capitano Richter che non sbaglia. Nel finale di frazione rabbiosa quanto sterile la reazione azzurra.

I fratelli Morini pericolosi in avvio di ripresa, il power play azzurro è elaborato, poco brillante. Al 5’ Austria che piazza una doppietta in 9 secondi. Morandell prima è sorpreso dal diagonale dalla blu di Lindner e, giusto il tempo di riprendere, infilato fra i gambali da Wukovits: 0-3. Timeout. Reazione Italia. Al 10’ Conci ruba un bel disco, ma nell’uno contro zero si fa ipnotizzare da Muller che però capitola al 13’ sulla bella azione italiana conclusa da Lambacher. Rete che dà fiducia agli azzurri che aumentano d’intensità senza però concretizzare. In chiusura Richter firma la doppietta personale con un bel tiro di polso. Brutto colpo per gli azzurri.

Nel terzo periodo succede quello che non ti aspetti: un’Italia che sale in cattedra e concretizza una rimonta incredibile. Al 3’ il palo salva Muller su tiro di Ramoser; poi un paio di brividi dalle parti di Morandell ma al 7° lo special team azzurro colpisce. Tiro di Cordiano deviato in rete da Lacedelli. È il là alla riscossa. Per molti minuti c’è solo Italia e a metà frazione arriva la terza marcatura di Morini (Paolo) che insacca una corta respinta di Muller. Austria allo sbando, Bader chiama il timeout, ma l’Italia che approfitta per serrare i tempi e così, ancora in superiorità, si concretizza la rimonta; stavolta è il tiro di Tauferer che inchioda Muller. Italia che potrebbe anche chiudere i conti ma non ci riesce, almeno nei 60 regolamentari. All’overtime Lambacher firma la doppietta e griffa la vittoria azzurra.MVP per l’Italia Lambacher e per l’Austria Richter.

La prima gara della giornata ha visto la Lettonia cedere, seppur di misura, alla Bielorussia per 1-2 (0-1, 0-0, 1-1). Il power-play dei ragazzi di Perepekhin (attualmente soli al comando) viaggia su percentuali stellari. L’intero incontro è stato caratterizzato da un sostanziale equilibrio, bravi i bielorussi a sbloccare il risultato alla fine del terzo tempo e a balzare così a quota 9 punti in classifica lasciando gli avversari fermi a 6; una vittoria che conferma i favori del team bielorusso, tra i favoriti sulla carta con Norvegia e Lettonia. La prima rete arriva al 3’ e porta la firma del bielorusso Shantyka che approfitta dell’inferiorità numerica della Lettonia; quest’ultima si trova con tre uomini in campo a causa delle penalità assegnate ad Abols per sgambetto e alla squadra per troppi uomini in pista. Nella seconda frazione di gioco tutto tace; una penalità per squadra (a Jaks della Lettonia per sgambetto e a Logvinyuk della Bielorussia per gancio con bastone) e si arriva al terzo tempo, quello decisivo. Subito la formazione del tecnico Ankipans pareggia i conti con un bel gol di Maslovskis (1-1) e la partita sembra riaprirsi, ma circa 10’ dopo la Bielorussia trova, ancora una volta in superiorità numerica, con un grintoso Buinitski la marcatura in grado di decidere l’incontro e di spegnere i sogni della Lettonia.

Le seconde a scendere sul ghiaccio sono Norvegia e Slovenia con la prima che, forse accusando la stanchezza o forse sottovalutando il team di coach Drinovec, subisce un’orgogliosa rimonta da parte della formazione avversaria che pareggia quasi allo scadere del tempo (togliendo il portiere) e che porta la gara all’overtime. Ai rigori è la formazione norvegese ad avere la meglio: 2-1(0-0, 1-0, 0-1). Il primo tempo è abbastanza monotono con le due formazioni che si studiano e prendono le rispettive misure. Nella seconda frazione, invece, arriva la rete da parte della Norvegia con firma Overgaard, innescato da una splendida verticalizzazione di Norstebo; pronta reazione della formazione slovena che scende sul ghiaccio con il coltello tra i denti nel terzo parziale (il più agguerrito) e, grazie alle prodezze del portiere Us, non solo salva la propria rete, ma espugna quella avversaria a meno 53’’ dalla fine del tempo con Logar. Grande gioia tra le fila di mister Drinovec. Peccato che ai rigori la Norvegia non sbagli un colpo (a segno Hoff e Soberg) così due dei tre punti in palio finiscono nel bottino del team allenato da Nilsen.

Tabellino Italia – Austria 5-4 all’overtime

ITALIA: Morandell (Armand Pilon), Costa, Cordiano, G. Morini, P, Morini, Ramoser, Tauferer, Ploner, Lacedelli, Dantone, Lambacher, Lanziner, Beber, Pace, Magnabosco, Olivero, Seeber, Conci, Cordin, deZanna, Barnabò. All. Kostner.

AUSTRIA: Muller (Stroj); Lindner, Vallant, Huber, Richter, Haudum, Jakubitzka, Hrdina, Gaffal, Wukovits, Reisinger, Schaurhofer, Kirchschlager, Gelfanov, Winkler, Baltram, Hackl, Schnetzer, Bauer, Puntus, Kainz. All. Bader.

Arbitri: Brill (GER), Hagerstrom (FIN) e mura (POL)

Reti:
pt – 16’06” Richter (A)
st – 5’39” Lindner (A) 5’48” Wukovits (A) 11’39” Lambacher (I) 19’39” Richter (A)
tt – 7’39” Lacedelli (I) 10’034” P. Morini (I) 12’43” Tauferer (I)
ot – 3’48” Lambacher (I)

RISULTATI DI IERI (Mercoledì 17 dicembre)

Ore 13.30 Lettonia-Bielorussia 1-2 (0-1, 0-0, 1-1)
Ore 17 Norvegia-Slovenia 2-1(0-0, 1-0, 0-1)
Ore 20.30 Italia-Austria 5-4 (0-1, 1-3, 3-0, 1-0)

CLASSIFICA: Bielorussia 9, Norvegia 8, Lettonia 6, Italia 2, Slovenia e Austria 1.

CALENDARIO MONDIALE UNDER 20 PRIMA DIVISIONE GRUPPO A
Asiago, 14-20 dicembre 2014

Giovedì 18 dicembre
Ore 13.30 Austria-Slovenia
Ore 17 Bielorussia-Norvegia
Ore 20.30 Lettonia-Italia

Sabato 20 dicembre

Ore 13.30 Norvegia-Lettonia
Ore 17 Bielorussia-Austria
Ore 20.30 Slovenia-Italia

Ti potrebbe interessare:

Giovedì 18 agosto all’Odegar di Asiago “la partita per la vita”

Redazione

Rosa ed Oliviero salutano l’hockey e diventano allenatori delle giovanili dell’Asiago

Redazione

Tre giovani promesse ancora in Giallorosso

Redazione