Forti batte Quinzi all’Internazionale di tennis Città di Vicenza

TENNIS – Dopo la pioggia incessante del lunedì un pallido sole fa capolino e può finalmente prendere il via la quattordicesima edizione del Torneo internazionale di tennis Città di Vicenza – 6° Challenger – Trofeo FL Service.

IN BREVE LE PARTITE GIOCATE OGGI

Il programma è di quelli ricchi e, sul centrale di Tennis Palladio 98, si parte con il derby italiano di qualificazione tra Vavassori e Pellegrino: tutto facile per il primo, che si impone nettamente in due set con il punteggio di 6-1 6-2. Per Pellegrino, però,  la fortuna è dietro l’angolo o, meglio, nella rinuncia dell’americano Blanch che lo proietta direttamente nel tabellone principale come lucky loser contro Lorenzo Musetti.

Nell’altra partita delle qualificazioni Jacopo Berrettini, fratello più piccolo di Matteo impegnato a Parigi al Roland Garros, si arrende in tre set al tedesco Hassan al termine di un match equilibrato.

Esordio convincente per la wild card Julien Ocleppo, figlio dell’ex azzurro Gianni, che si sbarazza piuttosto facilmente della resistenza del “gigante” francese Schepper battuto con il punteggio di 6-0 6-4.

Bene anche l’altra wild card, il padovano Luca Giacomini che regola agevolmente Molcan per 6-4 6-2.

Si qualifica per il secondo turno anche Brancaccio, che ha ragione di Cid Subervi per 6-4 4-6 6-3.

Vittoria in rimonta per l’argentino Coria contro il croato Serdarusic: 1-6 6-4 6-1 lo score conclusivo.

Ma l’incontro che ha offerto maggior spettacolo è stato quello che ha messo di fronte da una parte Francesco Forti, giovane emergente del 1999 e dall’altra Gianluca Quinzi, classe 1996, nel 2013 vincitore di Wimbledon Junior.

Inizia con il piglio giusto il giocatore nato a Cittadella, che si aggiudica il primo set per 6-3. Nel secondo, invece, viene fuori Forti che riporta in parità il match aggiudicandosi il parziale per 6-2. Nel terzo si riparte rispettando i turni di servizio fino al 2-2. Poi il break a favore del giocatore romagnolo è quello che fa la differenza e gli permette di chiudere sul 6-4 e di accedere al secondo turno.

IL COMMENTO DI FRANCESCO FORTI

“Sono molto contento di questo risultato – commenta a caldo Forti – che arriva dopo la recente vittoria nel Future di Casale. Devo dire che in questo periodo sto giocando bene, trovando continuità di risultati e, soprattutto, indicazioni positivi in molti aspetti del mio tennis. Credo che la differenza nell’incontro di oggi, a parte il servizio, l’abbia fatta il coraggio di spingere un po’ di più nei momenti decisivi. Cosa mi aspetto da questo torneo? Di vivere una bella esperienza e devo dire che l’inizio è stato sicuramente positivo”.

L’ESORDIO DI MUSETTI

Grande attesa per l’esordio di un altro astro nascente del tennis azzurro, il diciassettenne Lorenzo Musetti opposto come detto al lucky loser Pellegrino.

Dopo un primo game lunghissimo, vinto al termine di una serie infinita di vantaggi, il trionfatore di Australian Open Junior prende il largo e vola sul 4-0 e poi sul 5-2 prima che un violento acquazzone metta anzi tempo fine alla partita e, contemporaneamente, al programma di giornata.

Si riprende domani mercoledì (29 maggio) al mattino a partire dalle ore 10.