COPPA ITALIA – LR Vicenza – Monza 0-1

LR VICENZA – Albertazzi, Bianchi (8′ St. Bonetto) , Pasini, Mantovani, Stevanin (8′ St. Martin) , Bianchi (8′ St. Cinelli) , Bovo, Laurenti (25′ St. Zonta) , Curcio, Arma, Giacomelli (25′ St. Tronco) . Allenatore Colella

MONZA – Sommariva, Anastasio, Lora, Reginaldo (20′ St. Brighenti) , Armellino, Palazzi (29′ St. Galli) , Scaglia, Negro, Di Paola, Marchi, Lepre. Allenatore Brocchi

Arbitro Nicoletti di Catanzaro

Ammoniti 22′ St. Pasini

Marcatori 48′ St. Marchi

LR VICENZA – MONZA 0-0

Il Vicenza ritrova il Monza dopo le due partite di campionato che hanno dato vita a due scontri completamente diversi, nell’andata il Vicenza ha vinto al Menti 3 a 0 mentre nel ritorno i ragazzi dell’allora Serena hanno perso ben 2 a 0 facendo vedere una prestazione pessima.

Al 12 tiro da fuori di Curcio che non prende lo specchio della porta.

Il Vicenza sta insistendo molto sulla sinistra con un dinamico Giacomelli ed al 20 prima parata per Sommariva con Stevanin che cerca lo specchio della porta .

Al 27 spettacolare azione di Giacomelli che raccoglie un pallone servito da Curcio e cerca di posizionarsi bene liberandosi dai difensori del Monza ma alla fine viene atterrato in area… L’arbitro non ravvede nessuna azione irregolare e non concede il rigore.

Fino alla fine della prima frazione il Vicenza continua a creare occasioni e molto movimento ma alla fine si va negli spogliatoi sul risultato di zero a zero.

La ripresa si apre con un Monza decisamente più propositivo e deciso a spingere sull’acceleratore.

Colella prova a cambiare un po’ le carte in tavola o, meglio, sul campo inserendo Martin, Cinelli e Bonetto al posto di Stevanin, Nicolò e Davide Bianchi.

Al 18′ occasione per il Vicenza con Mantovani che però tira alto fuori dallo specchio della porta.

Mister Colella prova a cambiare le carte in tavola perché i suoi sembrano spenti ed allora toglie Giacomelli e Laurenti per Tronco e Zonta con la speranza che si cambi un po’ la musica…

Mantovani riceve una spinta e tra i due scoppia un parapiglio che vede la sua conclusione con un rosso per il biancorosso mentre al giocatore lombardo solo un giallo… Ed il Menti esplode in proteste.

Di tutta reazione il Monza va vicinissimo al gol, anche forte della superiorità numerica in campo, con Di Paola ma Albertazzi devia fuori dallo specchio della sua porta.

Saranno dieci minuti di passione per questa gara d’andata della coppa Italia, con un Vicenza in inferiorità numerica ed un arbitro che fatica a gestire al meglio la gara…

Al 43′ Arma potrebbe festeggiare con un gol la nascita del suo secondo gemito ma colpisce male la palla servita da Curcio da calcio d’angolo e nessuna festa per lui ed il Vicenza.

L’arbitro decreta 5 minuti di recupero ed in questo tempo il Vicenza riesce a perdere la partita con un gol di Marchi che solo 2 minuti prima si era distinto per 7/8 palleggi in calcio d’angolo innervosendo sempre di più la curva biancorossa che già l’aveva preso di mira per l’espulsione di Mantovani.

Dopo il gol l’arbitro lo ammonisce e così festeggia il gol in spogliatoi

« 1 di 2 »