La Velcofin soffre ma vince

Tabellini : Velcofin- Ponzano 58-55 (13-12, 30-26, 44-38)

VelcoFin Interlocks: Chicchisiola 3, Destro M. 10, Monaco 2, Colombo 9, Destro F. 2, Mioni ne, Gamba 2, Ferri 13, Santarelli 15, Zanetti 2 Sartore e Stoppa n.e. All. Aldo Corno

Tl 9/19 tiri da due 23/41 tiri da tre 3/16 Rdif 24 Roff 10 PP 6 PR 10

Ponzano Basket: Cifei ne., Vidor ne. ,Colombo 5 Zecchin 2 Ciabattoni 22 Zamuner ne. Schiavon 2 Coser 2, Gobbo 12, Vian 6, Zanatta ne. Brotto 4 All. Filippo Campagnolo

Tl 4/6 tiri da due 18/45 tiri da tre 5/20 Roff15 Rdif 24 PP13 PR6

Arbitri: Simona Belprato di Cercolana (Na) e Emmylou Mura di Cagliari.

Spettatori 300

Vittoria molto sofferta, e per questo ancora più bella, di Velcofin interLocks che ha superato un Ponzano reduce da tre vittorie di fila e che ha presentato davvero una giocatrice super come Alexandra Ciabattoni. La partita equilibratissima ha girato a 3° minuti dalla fine. Sul punteggio di 52 a 50 per le trevigiane sull’ennesimo canestro di Ciabattoni, le ragazze di Corno hanno compiuto un autentico miracolo piazzando un decisivo 8-0 per merito di Ferri, di Santarelli, di Chicchisiola e ancora di Santarelli: 58-52 e mancano 12 secondi alla fine. Partita chiusa? Nemmeno per idea. Sulla rimessa in attacco Giada Colombo da tre porta a ridosso Ponzano che fa fallo su Federica Destro a 5 secondi dalla fine. Sul doppio errore di Federica Ponzano ha la possibilità di impattare, ma santa Cicchisiola ruba palla e porta a casa per sè e le compagne una vittoria importantissima dopo le tante tribolazioni – leggi infortuni –delle ultime settimane. Un Corno visibilmente soddisfatto dichiara: “Bravissime le mie giocatrici! Non è da tutti giocare senza 2 pedine fondamentali come Matic e Stoppa e con Anna Colombo a mezzo servizio”. Vittoria del cuore e della difesa. Ancora una volta la 1-3-1 che Corno ha schierato nel 2° tempo ha dato i suoi frutti e un encomio particolare va a Santarelli nel ruolo di pendolino sotto canestro; Santarelli che per tutta la settimana non si è potuta allenare per indisposizione debilitante. E’questa una delle partite in cui Vicenza ha giocato con grandissimo coraggio e con avvedutezza perdendo pochi palloni e lottando sotto le plance dove la forza avversaria era soverchiante. Per la cronaca la partita, come detto, ha visto sì equilibrio, ma con costante anche se lieve vantaggio vicentino. Nel terzo periodo il 43-36 firmato da 5 punti di Martina Destro ha segnato il massimo vantaggio. Ma negli ultimi 10 minuti Ponzano con 0-7 ha rimesso tutto in discussione. Il finale esaltante, ma proibito ai deboli di cuore, ha finalmente riportato in casa VelcoFin InterLocks Il sorriso. Ora arriva Albino e ci si augura di recuperare almeno il pivot Matic. Per Valentina Stoppa bisognerà aspettare ancora.

Ufficio Stampa

VelcoFin InterLocks