Trissino torna rimandato da Scandiano

 

Rubio: “Tutti dobbiamo dare il massimo, se no è dura”

Lo spagnolo, capocannoniere della squadra con 22 reti messe a segno in questa stagione, recita un mea culpa collettivo dopo lo scivolone in terra emiliana, e chiama a raccolta il pubblico del Pala Dante per il derby di Martedì 19 Febbraio col Valdagno

 

Ha lasciato parecchio l’amaro in bocca la sconfitta rimediata dall’Hockey Trissino sul campo di uno Scandiano che pareva alla portata, e che invece si è confermato bestia nera dei blucelesti: dopo il 5-1 del Pala Dante nella gara di andata, è arrivato un 4-1 in campo esterno. Dopo uno scivolone così, serve rialzarsi subito, aumentando il livello della concentrazione e della determinazione, per provare a riprendere da subito il filo del discorso. Lo sa bene Xavi Rubio, una delle anime di questa squadra, che traccia un’analisi schietta ed obiettiva nel post Scandiano, e carica l’ambiente in vista del derby col Valdagno di Martedì 19 Febbraio.

 

Xavi Rubio, a Scandiano il GS Hockey Trissino ha perso per 4-1. Che valutazioni ti senti di fare sul risultato e sulla prestazione?

“Penso che abbiamo giocato un buon primo tempo dove abbiamo avuto anche delle opportunità, ma poi nella ripresa ci è mancato qualcosa, siamo calati in difesa, che è la nostra principale arma e senza quella diventa molto più dura per noi”.

Prestazione sottotono senza dubbio. In cosa credi sia mancata la squadra?

“Penso ognuno di noi dovrebbe riflettere su cosa ha fatto e cosa non ha fatto, tutti dobbiamo dare alla squadra tutto quello che abbiamo, altrimenti diventa dura”.

Come valuti il momento della squadra, sconfitta dopo una serie positiva di 3 partite?

“Penso stiamo lavorando bene e questa sconfitta non può danneggiarci psicologicamente, siamo cresciuti come squadra e dobbiamo continuare ad impegnarci ad ogni allenamento, perché solo così potremo giocarcela con chiunque”.

Martedì prossimo si torna al Pala Dante per la sfida col Valdagno. Che partita sarà? Quanto sarà importante per voi? Che Trissino servirà per vincere?

“Sarà un derby e quindi una partita di quelle che a tutti i giocatori piace giocare. Giocheremo contro una squadra attrezzata per vincere lo scudetto che sta crescendo tantissimo. Dopo la sconfitta a Scandiano, diventa importantissima, quindi dobbiamo affrontare la partita nel migliori dei modi per avere qualche chance di portarla a casa. Servirà un Trissino compatto e organizzato in difesa per colpire dopo col contropiede, servirà anche che ognuno di noi dia qualcosa in più alla squadra”.

Che invito facciamo al pubblico trissinese per starvi vicino nel derby e riempire il Pala Dante in ogni ordine di posto?

“Mi aspetto un Pala Dante pieno, anche in prospettiva della Coppa Italia. Noi daremo il massimo e mi aspetto che anche il pubblico sia all’altezza della partita”.