Basket – Vittoria di Vicenza su S. Martino

Fonola S.Martino- VelcoFin InterLocks Vicenza 39- 57 (16-13, 23-30, 33-41)
Lupe S. Martino di Lupari: Guarise, Vettore, Beraldo 7, Peserico, Amabiglia 10, Nezaj, Boaretto3, Crocetta, Milani 2, Profaiser 1, Baldi 9, Pasa 7. All. Enrico Valentini

Tl 7/12, tiri da due 10/26, Tiri da tre 4/15, RD 29, RO 8 PP 32, PR 9.

VelcoFin InterLocks Vicenza: Matic 8, Chicchisiola, Destro M., Monaco 6, Colombo 1, Destro F. 10, Stoppa 16, Mioni 1, Gamba n.e., Ferri 9, Santarelli, Zanetti 6. All.Aldo Corno

Tl 10/15, tiri da due 16/52, tiri da tre 5/11, RD 22, RO 13, PP 13, PR 17

Arbitri: Massimiliano Spessot di Gorizia e Francesca Cavedon di Udine.

Vittoria di Vicenza su S. Martino: 39-57 il punteggio finale che potremmo tradurre come “esperienza batte inesperienza”. Il dato roboante a conferma di ciò sta nel numero delle palle perse. Ben 32 in casa padovana; troppe, sara d’accordo con noi anche coach Valentini. Certamente c’entrano i meriti di Vicenza con la sua grinta, il suo impegno e la difesa tuttocampo; ma pensiamo anche che la tenera età della squadra più giovane del campionato abbia avuto il suo peso e contro una squadra esperta come Vicenza non puoi permettertelo. Ma certamente vanno apprezzati il coraggio e la spavalderia con cui le giocatrici patavine hanno affrontato a viso aperto le vicentine. Comunque all’inizio del quarto periodo il risultato del match era ancora incerto: sul 35-41 VelcoFin InterLocks esprime tutta la sua forza piazzando un 10-0 che mette fine all’equilibrio. Merito di un 2/2 di Matic, 5 punti (con una bomba) di Federica Destro e 1 punto di Colombo. La partita ha visto in testa Fonola fino al 3° del secondo periodo quando Stoppa – sontuosa partita della ex- ha impattato e portato Vicenza al primo vantaggio: 19-18. Da quel momento le Lupe non sono più riuscite ad agganciare le beriche. Sugli scudi la partita della grande Valentina Stoppa: 16 punti all’attivo con l’accortezza di segnare sempre nei momenti topici. Al suo fianco una generossisima Ferri strepitosa ai rimbalzi: 12. Ancora una volta si conferma che l’asse della squadra poggia saldamente sulle due giocatrici diversamente giovani, che nei momenti topici mai vengono meno: recuperi rimbalzi canestri assist sono cose cospicue! Questa sera con loro la migliore Federica Destro (cl 1998) della stagione, finalmente libera dagli acciacchi che le hanno condizionato il campionato fin qui: 20 minuti tosti, ottima regia e un 2/2 da tre beneaugurante. Curiosamente Vicenza ha ottenuto copiosi frutti con la difesa individuale. Mentre VelcoFin InterLocks era avanti di 15 punti 23-38 al 3° del terzo periodo, Lupe, che ha giocato tutta la partita a uomo con grande aggressività, sfodera un 9 a 0 in 5 minuti che riporta le padovane sul 32-38 all’8°. E qui Corno ordina la uomo che sarà l’arma vincente: una bomba allo scadere di Federica Destro porta il terzo periodo a chiudere sul 33-41. Da notare un altro dato inusuale dalle nostre parti. Il 5/11 da tre della VelcoFin InterLocks (45%, record!) avrà sicuramente fatto felice il coach Corno. E domenica a Vicenza si aspetta il Carugate che all’andata inflisse alle vicentine una cocente sconfitta, frutto di una deludente partita.

Ufficio Stampa

A.S. Vicenza Velcofin InterLocks