Diavoli Vicenza: vittoria nella sfida contro il Padova

Mc Control Diavoli Vicenza conquista un’importante vittoria in casa contro Padova con il risultato di 8-3, al termine di una gara affrontata con grande determinazione e concentrazione , soprattutto nel primo tempo terminato sul 7-2 , e un secondo tempo in cui Padova ha avuto una reazione e ha tentato di recuperare, ma ha sbagliato molto e ha trovato sulla sua strada un ottimo Michele Frigo che ha difeso la porta biancorossa per tutta la gara, facendosi trovare pronto, dopo 25 minuti di scarsa attività.

I biancorossi hanno dimostrato di essere in forma, di saper essere concreti e cinici e di aver atleti di grande qualità, capaci di dare una svolta alla gara e di saper colpire l’avversario nei momenti delicati.

Nel primo tempo i Diavoli sono scesi in pista con convinzione e dopo quasi quattro minuti sono passati in vantaggio con il bomber Delfino. Padova però non si è fatta impressionare, ha scaldato le mani a Frigo e poi, sfruttando il power play, ha pareggiato con Sodrznik. Dopo tre minuti la svolta: i biancorossi in superiorità sono passati in vantaggio con Simsic e dopo appena 13 secondi, in parità, hanno allungato con Loncar. I Ghosts hanno avuto una bella occasione, ma Frigo ha risposto bene e al successivo power play a favore i vicentini hanno ulteriormente allungato con la rete di Rossetto. Possibilità di allungare per i biancorossi che hanno colpito il palo con Roffo e poi uno-due di Delfino, tripletta per lui, che ha portato, sempre in coppia con Zerdin bravo a servire il compagno, la squadra berica sul 6-1. Padova nonostante il divario, non ha mollato e dopo aver avuto una grande occasione con Zanin, di poco a lato la sua conclusione, ha realizzato la seconda rete con Calore. Dopo un minuto, nuovo affondo dei Diavoli con Frigo Nicola che ha portato i suoi compagni sul 7-2 e prima della sirena traversa scheggiata da Delfino.
Nella seconda frazione di gioco grande reazione dei Ghosts che sono ripartiti con determinazione impegnando più volte Frigo, bravo a farsi trovare pronto. I vicentini, dal canto loro, sono riusciti a ad arginare le discese e la velocità degli avversari, spesso imprecisi sotto porta, e a rendersi pericolosi nelle ripartenze. Padova non ha mai mollato e ad un minuto dal termine ha segnato la terza rete. In casa Vicenza doppia penalità negli ultimi secondi, ma risultato immutato e vittoria per 8-3.

A fine gara consegna delle targhe a Roffo per i 300 gol in biancorosso e a Corradin per le 100 reti, raggiunte nelle scorse settimane, frutto di tante gare con la maglia biancorossa, di tanto impegno, passione e amore per questa maglia.

“Sono contento per la vittoria – ha dichiarato a fine gara Michele Frigo, portiere dei biancorossi. – Quando si conquistano tre punti così si può essere contenti. Ci aspettavamo un Padova agguerrito, veniva da una serie di vittorie in campionati e quindi ci siamo preparati bene, anche perché ci aspettano una serie di partite toste, quindi dobbiamo farci trovare pronti”.
– Un primo tempo di marca biancorossa, ma un secondo tempo con la reazione del Padova.
“Non è stato facile dopo un primo tempo così, con pochi tiri, c’è il rischio di perdere la concentrazione. Secondo tempo invece sono scesi in pista cattivi, si vedeva che volevano far girare la partita e ci hanno provato fino alla fine. Noi siamo stati bravi a tenere, peccato per qualche penalità di troppo, ma alla fine è andata bene e siamo contenti del risultato”.
– E martedì c’è la partita di recupero con il Cittadella.
“Sarà molto importante chiudere nei tempi regolamentari e recuperarla bene questa partita. Sarà dura perché abbiamo giocato stasera, poi giochiamo martedì, poi ci sarà una trasferta, ma noi siamo carichi”.
– Come vedi le squadre avversarie in questa stagione?
“Quest’anno vedo un po’ di equilibrio in più rispetto agli altri anni e quindi non bisogna mai mollare, stare sempre attenti, rispettare gli avversari, come abbiamo fatto questa sera, e solo così alla fine si può uscire a testa alta”.
– Unico punto critico per i Diavoli le penalità?
“Fino ad oggi ne abbiamo prese troppe. Ad essere sinceri dobbiamo lavorarci un po’. Finora ci è andata bene, ma le penalità mettono in forte difficoltà la squadra quindi dobbiamo lavorare da questo punto di vista”.
– Dove possono arrivare questi Diavoli?
“Adesso è difficile dirlo, però noi ci proviamo e speriamo di fare il massimo possibile”.
– In questa stagione sei maggiormente protagonista e ti alterni sempre con Alberti.
“Sono molto soddisfatto di questo legame e di questa amicizia che c’è fra noi due. Ci parliamo, ci confrontiamo, decidiamo volta per volta cosa fare e come agire in ogni partita e quindi lavorare in questo modo paga alla fine e trovare questa sintonia fa bene anche alla squadra”.
– Fattore che ha sottolineato anche coach Roffo, in particolare la scorsa settimana a Verona, quando nel secondo tempo hai deciso di non entrare.
“La scorsa settimana, a Verona, il primo tempo è finito 1-1 e loro continuavano ad aggredirci. Dovevo entrare nel secondo tempo, ma ho parlato con Andy e visto che stava facendo molto bene gli ho detto di continuare e ho avvisato Angelo, che si è stupito perché non gli era mai successo, ma questa è una prova della sintonia che c’è e anche l’importanza di sacrificarsi e pensare prima di tutto alla squadra”,
– Pensi che i Diavoli stiano crescendo sia come condizione che come gruppo?
“Ci stiamo lavorando e stiamo migliorando e secondo me è una cosa importantissima”.

Tabellino
Mc Control Diavoli Vicenza – Ghosts Padova (7-2) 8-3

Mc Control Diavoli Vicenza: Alberti, Frigo M., Loncar, Delfino, Tabanelli, Pozzan, Maran, Ustignani, Zerdin, Roffo, Rossetto, Frigo N., Corradin, Simsic, Testa.
All. Angelo Roffo
Ghosts Padova: Zampieri, Laner, Francon, Calore, Zanin, Carron Davide, Carboncini, Campulla, Carron Daniele, Fink, Zorzo, Sodrznik, Grancara, Leben, Mengato.
All. Riccardo Marobin

Arbitri: Fonzari e Chiodo

RETI
PT: 3.53 Delfino (V), 6.06 Sodrznik (P) pp, 9.03 Simsic (V) pp, 9.14 Loncar (V), 14.27 Rossetto (V) pp, 16.03 Delfino (V), 17.46 Delfino (V), 21.27 Calore (P), 22.28 Frigo N. (V);
ST: 38.03 Loncar (V), 49.00 Calore (P).