Mc Control Diavoli Vicenza: vittoria all’overtime

Mc Control Diavoli Vicenza riesce a conquistare la vittoria contro Cittadella, ma solo all’overtime, al termine di una gara molto combattuta che ha visto affrontarsi a viso aperto due formazioni che hanno confermato di poter essere protagoniste in questo campionato.

Biancorossi, con Frigo in porta autore di un’ ottima prestazione, agguerriti e desiderosi di regalare spettacolo e vittoria nella prima gara casalinga e Cittadella mai domo con un Facchinetti in gran serata e un ottimo spirito di squadra. Il risultato è stata una gara equilibrata, con tante occasione da entrambe le parti, ma con qualche occasione in più per i vicentini che hanno trovato sulla loro strada un gran portiere ed anche pali e traverse. Occasioni e un palo anche per Cittadella che ha tenuto testa e fatto sudare i padroni di casa.
Dopo un primo tempo chiuso in pareggio sullo 0-0, sono stati gli ospiti a passare in vantaggio, grazie alla rete di Carrer, ben servito da Vaglieri, al 33.24, in un momento in cui i biancorossi stavano cercando di concretizzare le varie occasioni. La partita si è quindi accesa ancor di più, fino al gol del pareggio di Delfino, su assist di Zerdin, al 37.55. Dall’1-1 e fino al termine i padroni di casa hanno cercato in tutti i modi di chiudere la partita, ma è mancata un po’ di precisione sotto porta, oltre a trovare sempre pronto il portiere avversario a ribattere e salvare la propria porta. Cittadella non ha mai mollato e si è reso pericoloso in contropiede fino al fischio della sirena che ha decretato l’overtime.
Nei supplementari la musica non è cambiata, occasioni per entrambe le parti e gran lavoro per i portieri. Negli ultimi tre minuti, penalità fischiata al Cittadella e occasionissime per i Diavoli che sono riusciti a passare a circa un minuto dal termine, nel momento in cui si è chiusa la superiorità numerica. La rete dei due punti vicentini è arrivata da un tiro di Michael Corradin, deviato da un difensore avversario.
Festa in casa Diavoli e soddisfazione per Corradin che è arrivato ai 100 gol con la maglia biancorossa, frutto dell’impegno, la passione e il carattere con cui il difensore asiaghese ha sempre vestito questa maglia dando ad ogni sfida il massimo.

Abbiamo giocato molto bene, ma è mancato un po’ il gol, complice anche un’ottima prova del loro portiere Facchinetti, che ha avuto una serata incredibile –ha sottolineato a fine gara Corradin. – La squadra ha mostrato di saper giocare e di potersela giocare con chiunque. Vedremo quindi più avanti. Questo era un test importante, l’abbiamo superato, anche se speravo nei tre punti e non sono arrivati, però va bene così.  L’importante è vincere”.
– Vittoria arrivata grazie al centesimo gol in biancorosso. Soddisfazione doppia?
Non lo sapevo nemmeno. Non tengo conto dei gol e di quello che faccio in pista, io penso solo a giocare e basta e cerco il risultato per la squadra. Essere arrivato però a 100 gol con i Diavoli è una bella soddisfazione, significa che qualcosa ha fatto negli anni che sono stato qui. E’ un bel ritorno per me”.
– Sei uno dei “vecchi” della squadra, riconosciuto da tutti per carattere e carisma, esempio per i più giovani.
“Sono il più vecchio.  Diciamo che sto cercando il mio erede e il giorno che lo troverò potrò smettere di giocare. In ogni caso se riesco a trasmettere qualcosa ai giovani che arrivano, se riescono a prendere qualcosa da me, dal mio carattere, da quello che cerco di dare alla squadra per me è una vittoria. Alla fin fine siamo qui, giochiamo perché è una grande passione, non è uno sport che ti fa diventare milionario, quindi una gratificazione grande è proprio questa”.
– Cittadella e Vicenza hanno dimostrato di poter essere entrambe protagoniste di questo campionato?
“Sinceramente pensavo che Cittadella fosse un po’ più debole. Invece ha dimostrato che, se hanno il portiere in giornata, sono una bella squadra e un degno avversario. Diciamo che, secondo me, noi siamo superiori a loro, l’unica squadra che dobbiamo veramente temere, o meglio che dobbiamo cercare di raggiungere come livello è Milano. Ci stiamo lavorando, abbiamo fatto dei begli acquisti questa estate e qualcuno deve ancora arrivare prossimamente, quindi sono fiducioso”.
– Inizio di campionato con una netta vittoria a Monleale e vittoria all’overtime con Cittadella. I Diavoli sono partiti con il piede giusto?
“Diciamo che il nostro cammino deve essere abbastanza netto e deciso, non aver conquistato in casa i tre punti è un po’ uno sgambetto. Dobbiamo giocarcela partita per partita, perché non si sa mai e non è mai detto. Puoi giocare un’ottima partita, come stasera, però non buttarla dentro. Si dice che il disco è rotondo, quindi noi pensiamo a giocare e fare il meglio possibile.”
– Prossima settimana trasferta a Civitavecchia, difficile e impegnativa anche per la distanza.
”Da quello che so sono dei gran pattinatori. Tecnicamente non credo siano fortissimi però pattinano molto e sono ragazzi che hanno cuore. Il viaggio, la trasferta e tutto potrebbero riservare qualche trabocchetto, però spero proprio di no con la squadra che abbiamo”.
– Anche perché anche il cuore biancorosso batte sempre.
“Certo e il cuore biancorosso non molla mai” .

Tabellino
Mc Control Diavoli Vicenza – Cittadella Hockey (0-0) 2-1
Mc Control Diavoli Vicenza
: Piantoni, Frigo M., Loncar, Delfino, Tabanelli, Pozzan, Maran, Ustignani, Zerdin, Roffo, Rossetto, Frigo N., Corradin, Simsic.
All. Angelo Roffo

Cittadella Hockey: Belloni, Facchinetti, Campos, Covolo, Grigoletto, Vaglieri, Virzì, Carrer, Rossi, Fauster, Pace, Tonin, Tiatto, Marini, Sica, Chelodi.
All. Mauro Pierobon

Arbitri: Mancina e Stella

RETI
ST: 33.24 Carrer (C), 37.55 Delfino (V);
OT: 53.52 Corradin (V)