Per l’Arzignano Valchiampo sabato la Coppa

Si torna a giocare. Finalmente, dirà qualcuno.

Di certo lo pensano tutti nell’ambiente dell’Arzignano Valchiampo. Dopo una lunga e calda estate passata a lavorare sodo per farsi trovare pronti ai primi impegni ufficiali, la truppa gialloceleste conta le ore che la separano dal debutto ufficiale in Coppa Italia, che avverrà sabato 1° settembre alle ore 16, nel primo turno della competizione tricolore.
Ci sarà subito un derby vicentino al Dal Molin, contro il neopromosso Cartigliano, che nel preliminare ha già fatto vedere di che pasta è fatto eliminando il Montebelluna, vincendo in trasferta per 3-1 con gol di Di Gennaro, Visinoni e Mattioli.
Una partita dunque da prendere debitamente con le molle e questo mister Daniele Di Donato lo sa bene: “Ben vengano i derby – esordisce – Il Cartigliano è una squadra molto compatta, che sa soffrire e pungere al momento giusto, di conseguenza dobbiamo stare molto attenti e accorti”.
Nel gruppo la voglia di ricominciare a misurarsi con partite ufficiali è davvero tanta: “Finalmente si torna in campo: era ora, allenarsi per non giocare è sempre dura. Ci presenteremo con la voglia giusta e abbiamo voglia di iniziare a giocare seriamente”.
Ripensando al pre-campionato e alla preparazione, il tecnico si ritiene soddisfatto: “Il bilancio per questo inizio di stagione è molto positivo, ho visto i ragazzi motivati e vogliosi di lavorare per raggiungere qualcosa di importante”.
Per sabato tutti a disponibili dell’allenatore, che dunque potrà operare le proprie scelte in completa libertà per questo debutto ufficiale.
Resa nota anche la composizione del gironedel prossimo campionato che sarà così composto.
Girone C: Chions, Cjarlins Muzane, Tamai, Adriese, Arzignanochiampo, Belluno, Campodarsego, Cartigliano, Clodiense, Delta Rovigo, Este, Montebelluna, Sandonà, Union Feltre, Levico Terme, St. Georgen, Trento, Virtus Bolzano.
Così il ds Mattia Serafini: “Girone molto duro ed equilibrato dove ce la giocheremo con tutte. Vincerà chi sbaglierà meno. Penso la Lega abbia usato il buonsenso visto che non ci sono trasferte proibitive e per questo ringrazio a nome della società”.