La partita di coppa del LR Vicenza Virtus

L.R. Vicenza: Grandi, Bianchi D., Bizzotto, Laurenti, Bianchi N., Giacomelli, Pasini, Salvi, Bortot, Maistrello, Curcio. All. Colella
Calcio Chieri 1955: Bertoglio, Moretti, Pautassi, Di Lernia, Ciappellano, Benedetto, Campagna, Della Valle, Gaeta, Merkaj, Gasparri. All. Manzo
Marcatori: Maistrello14′, Pautassi 33′, Curcio 37′
Prima gara ufficiale per il nuovo L. R. VICENZA. Per questa prima di Coppa Italia il Menti risponde come al solito con una curva Sud quasi esaurita segno che l’attesa per questa nuova avventura è grande.
Al 6′ tiro da fuori area di Nicolò Bianchi dal vertice sinistro dell’area di rigore che esce di poco a lato del secondo palo.
Bianchi subito tra i più in palla mette un pallone in profondità sul quale Maistrello si avventa ed al volo insacca con un colpo non semplice per l’1a 0. Vista la stazza fisica di Maistrello e le sue caratteristiche questo tipo di giocata probabilmente la vedremo spesso nel corso del prossimo campionato. In questa prima mezz’ora il Chieri beneficia di uno svarione difensivo del Vicenza che fa tremare i tifosi biancorossi e poco dopo si va al time out per comsentire ai giocatori di rinfrescarsi vista la temperatura di circa 32 gradi. La pausa rinvigorisce il Chieri che riesce a pareggiare con Pautassi al 33′ colpevolmente lasciato libero sul secondo palo. Il Vicenza sembra accusare il colpo e appare meno lucido rispetto all’avvio di gara. In soccorso arriva però un tiro di Curcio (37′) non irresistibile deviato da un difensore che spiazza Betoglio e porta il Vicenza sul 2 a 1. Si chiude così il primo tempo. Fino a qui prova discreta ma difesa da registrare.

Al 12′ buona occasione per Giacomelli lanciato a rete ma il portiere chiude bene in uscita. I biancorossi tengono le redini del gioco schiacciando gli avversari in difesa ma non arrivano palle gol. Sulla destra Bianchi conferma quanto di buono fatto vedere gli anni passati prendendo ancor più coraggio sulla fascia destra. Al 76′ Gashi si inventa un tiro cross sul quale si avventa Zonta che per poco non va alla deviazione vincente. All’81’ bella combinazione Gashi – Bianchi con quest’ultimo che serve Giacomelli la cui conclusione risulta facile preda di Bertoglio.

« 1 di 2 »