L’amichevole del LR Vicenza Virtus con il 7 Comuni

Dopo tanta attesa e tanti cambiamenti parte ufficialmente la stagione sportiva dell’era Renzo Rosso.

Molti i tifosi accorsi allo Stadio Zotti per vedere i ragazzi Di Colella e capire come si sta muovendo tecnico e direttore sportivo per ricostruire i “nuovi” biancorossi.

« 1 di 3 »

Questa la formazione

1 Grandi, 2 Andreino, 3 Stefanini, 4 Salvi, 5 Bizzotto, 6 Bonetti, 7 Laurenti, 8 Bianchi, 9 Maistrello, 10 Giacomelli, 11 Curcio. In panchina 12 Albertazzi, 13 Bianchi, 14 Solerio, 15 Bortot, 16 Parolin, 17 Bianco, 18 Zonta, 19 Zarpellon, 20 Tronco, 21 Gashi, 22 Segantini, 24 Montagner.

7 Comuni: Stella, Rigoni Marco, Rigoni Elia, Pace Andrea, Sterchele David, Baú Omar, Dalla Bona, Pertile, Rossato, Ceschi, Dalla Bona Marco.

Il Vicenza sorprende tutti perché esordisce con una maglia nera e solo la R bianca sul petto fa riconoscere la squadra di Colella mentre i 7 Comuni sfoggia una bellissima maglia.

Lo Zotti osserva un minuto di silenzio per la recente scomparsa del presidente Longhin e poi pronti e via e davanti a circa mille tifosi si assiste ai primi “passi” del Vicenza targato Rosso.

Al 9′ minuto il Vicenza Virtus va in vantaggio con il “solito” Giacomelli che con un tiro a giro spiazza Alessandro Stella. Arriva il raddoppio del Vicenza con Maistrello al dodicesimo e finalmente arriva il primo coro degli ultras “Siamo l’armata biancorossa… “.

Su corner di Giacomelli arriva la terza rete del Vicenza con Maistrello che di testa insacca in rete ed due minuti dopo ancora Maistrello sigla la sua tripletta personale ed il cielo torna a “piangere” di gioia. Dopo pochi minuti sempre Tommy Maistrello insacca il pallone in rete e sono 4 gol personali…

La sesta rete del Vicenza arriva con Alessio Curcio e nel finale del primo tempo la doppietta personale di Giacomelli. Si va così negli spogliatoi con un netto 7 a 0 per il Vicenza in versione… Nera!

Nella ripresa apre le marcature Loris Zonta e trenta secondi dopo va in rete ancora Maistrello portando così il risultato sul nove a zero.

La partita dopo vede un fuggi fuggi perché il cielo è inclemente e gli ombrelli certamente non bastano ad arginare l’acqua che scende sullo stadio Zotti.

Al ventesimo arriva il decimo gol con Alberto Tronco che segna a porta vuota.

Al ventinovesimo in rete ancora il Vicenza con Gashi che di prepotenza infila un pallone imparabile per Rayen Adballa.

Il Vicenza porta in rete tutti ed anche Davide Bianchi ne apapprofitta e con un cross da centrocampo segna la docicesima rete della gara.

 

 

Ti potrebbe interessare