Arzignano Valchiampo, Maldonado una conferma che vuol dire continuità

Luis Maldonado resta in gialloceleste!

Nonostante le tantissime ed insistenti offerte ricevute tra Serie C e Serie D (e anche qualche B), il forte regista equadoregno rimane al Dal Molin a conferma delle ambizioni del club. Chilese: “Un segnale fortissimo! Vogliamo continuare a divertire la nostra gente”

Era forse la conferma più attesa, ed allo stesso tempo quella che a stagione conclusa pareva probabilmente la più complicata visto il valore assoluto dell’interessato e l’annata strepitosa disputata. Ma l’Arzignano Valchiampo l’ha fortemente voluta, e ora la Società può ufficialmente annunciare con grande soddisfazione di aver trovato l’accordo per il proseguo del rapporto con Luis Maldonado: una conferma davvero fondamentale per lo scacchiere gialloceleste, che vale come un vero e proprio colpo di mercato. Il forte regista ventiduenne, nato a Pasaje in Ecuador nel 1996, a detta di tutti uno dei pochissimi giocatori in grado di fare realmente la differenza in categoria nel ruolo, metterà quindi a disposizione di mister Daniele Di Donato la sua capacità di far girare la squadra ed il suo destro particolarmente raffinato, ma al tempo stesso potentissimo.

DICHARAZIONI PRESIDENTE LINO CHILESE

“Abbiamo con grande soddisfazione definito la prosecuzione del rapporto con Luis, senza alcun dubbio uno dei nostri giocatori più rappresentativi. Era nostra ferma intenzione confermare uno dei tasselli decisivi, che meglio aveva fatto nella passata stagione, e ci siamo riusciti. Questo deve essere un segnale forte e chiaro che va nel segno della continuità: la Società ha intenzione di provare a divertirsi anche nella prossima stagione. L’obiettivo primario sarà quello di far divertire la gente che ci verrà a vedere, cercando di arrivare ancora ai playoff”.

DICHIARAZIONI LUIS MALDONADOLuis Maldonado

“Sono davvero molto contento di essere rimasto ad Arzignano, ho sempre detto che questa era la mia prima scelta! Le motivazioni per cui sono ancora qui sono tante: quella più importante è che stiamo rimanendo in tanti dall’anno scorso, e questo è stato per me molto importante. E’ vero, mi hanno cercato squadre importanti dalla Serie D, alla Serie C ed anche in Serie B, ma per motivi burocratici non posso giocare tra i professionisti. Le ambizioni del mio Arzignano saranno sempre quelle di sempre, ciò di lottare per stare in alto: ovviamente non sarà facile, però noi ci proveremo come abbiamo sempre fatto! Penso che con la squadra che sta nascendo si potrà puntare a qualcosa di importante, ma servirà lavoro e umiltà. Spero che i tifosi ci continuino a seguire, speriamo di farli divertire, soprattutto i più piccoli. Forza Arzignano”!