Hockey Trissino, : dal Lodi ecco il nuovo portierone Adrià Català

Svelato il nome dell’estremo difensore che andrà a sostituire Edy Nicoletti tra i pali della porta bluceleste: spagnolo, arriva dal Lodi dove ha appena vinto il secondo scudetto di fila, e nella regular season è stato il portiere dal miglior rendimento del campionato!

Inizia col botto il mercato dell’Hockey Trissino, che svela il nome del portiere che andrà a prendere il posto di Edy Nicoletti, che come precedentemente comunicato dalla società prenderà altre direzioni nella prossima stagione.

Il nuovo numero uno trissinese sarà Adrià Català, spagnolo classe 1994, che nell’ultima stagione ha difeso la porta dell’Amatori Lodi, conquistando tra l’altro il primo posto nella speciale classifica di rendimento con sole 42 reti subite in 25 giornate, 925 minuti in campo, con una media di 2,270.

Un vero e proprio colpo da novanta messo a segno dalla dirigenza dell’Hockey Trissino, che vuole gettare basi solide per la prossima stagione.

LA SCHEDA

Nome: Adrià

Cognome: Català

Luogo e data di nascita: Reus (Spagna) 16-01-1994

CURRICULUM SPORTIVO

2017/2018 Lodi (Vittoria Scudetto)

2016/2017 Lodi (Vittoria Supercoppa e Scudetto)

2015/2016 Lodi (Vittoria Coppa Italia)

2014/2015 Lodi

2011-2014 Reus Deportiu

2009-1011 Reus Deportiu (Giovanili)

2002-2009 Cambrils (Giovanili)

2000-2002 Reus Ploms (Giovanili)

1998-2000 Cambrils (Giovanili)

1997-1998 Reus Deportiu minihockey (Giovanili)

 

INTERVISTA

Adrià Català, sei un nuovo giocatore dell’Hockey Trissino. Che sensazioni provi dopo aver fatto questa scelta?

“Sono veramente contento. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura e conoscere un nuovo ambiente”.

 

Quali motivazioni ti hanno portato a scegliere questa soluzione rispetto alle altre proposte che avevi ricevuto?

“Il progetto ambizioso della società e la garanzia di conoscere il nuovo allenatore Barceló”.

 

Per chi non ti conosce, come descriviamo l’Adrià dentro e fuori dal campo?

“Sono una persona semplice, a cui piace lavorare, imparare e provare a migliorare sempre sia come persona che come portiere”.

 

Quali dovranno essere le ambizioni del Trissino nella prossima stagione?

“Il nostro obiettivo deve essere quello di fare il meglio possibile, conoscerci, cercare di lottare ogni partita e poi vedremo fino dove riusciremo ad arrivare”.

 

Giocando da avversario, che idea ti sei fatto del calore che trasmette il pubblico trissinese? Cosa possono aspettarsi da te i tifosi?

“Ho visto che quest’anno la gente è venuta numerosa a vedere le partite. Mi piacerebbe vedere il palazzetto pieno tutte le partite. Ci aiuterebbe molto perché vincere a Trissino non è mai stato facile. Da me si possono aspettare il massimo impegno”.