Ultrabericus Trail 2018 si tinge di azzurro

Nei prossimi giorni la tradizionale presentazione dei top runners sul parterre

Il presidente dell’Ultrabericus Team Denis Bagnara e il direttore di gara Enrico Pollini, a seguito di comunicazioni intercorse con la Federazione, avevano già dato la notizia lo scorso venerdì nella conferenza stampa di presentazione dell’ottava edizione di Ultrabericus Trail. Oggi è giunta dalla F.I.D.A.L. la conferma ufficiale con la pubblicazione sul proprio sito dell’aggiornamento dei criteri di selezione: Ultrabericus Trail sarà prova di qualificazione per gli atleti della nazionale italiana di trail running che a maggio daranno battaglia al mondiale di specialità in terrà iberica.

Due componenti della squadra sono già stati selezionati nell’Eco Trail di Firenze dello scorso 3 marzo, mentre nella gara vicentina saranno 4 le maglie azzurre assegnate direttamente ai primi due atleti e alle prime due atlete che andranno a podio nella gara Integrale sulla distanza di 65 km con un dislivello positivo di 2.500 m.

Nei prossimi giorni la tradizionale presentazione dei top runners sul parterre

Sul parterre, per una verifica dello stato di forma, ritroveremo anche i campioni italiani di specialità in carica, Stefano Fantuz e Lidia Mongelli, già detentori di diritto della maglia azzurra. Lungo tutto il tracciato la Federazione ha confermato la presenza dei propri osservatori che metteranno sotto la lente di ingrandimento anche altri runners per valutare l’assegnazione con scelta tecnica degli ultimi 4 posti disponibili in squadra (2 uomini e 2 donne).

«L’ufficializzazione di F.I.D.A.L. – commenta il direttore di gara Enrico Pollini – è il riconoscimento definitivo della qualità organizzativa di Ultrabericus Team e premia un tracciato che per varietà, distanza e gradiente tecnico è da sempre terreno di scontro tra i migliori runners nazionali e non solo. Ora non nascondiamo che speriamo di poter vedere anche qualche atleta vicentino in azzurro.»