I Diavoli fanno 3 punti a Forlì

Mc Control Diavoli Vicenza torna da Forlì con tre punti, vittoria per 4-2, che mantengono la formazione berica saldamente al secondo posto.
Vittoria importante nel cammino dei biancorossi, al termine di una partita caratterizzata da tante occasioni sprecate e tante penalità che hanno reso la gara nervosa e non bella da vedere.

Era importante ottenere la vittoria e i vicentini hanno fatto il loro dovere, nonostante qualche assenza, il capitano Luca Roffo, Mattia Bettello e Andrea Rigoni, e una gara che risultava difficile sul piano della concentrazione, visto il favore del pronostico per i vicentini.

Diavoli bravi a portare a casa la vittoria

Non c’è stata però la goleada che qualcuno si poteva aspettare, nonostante le tante conclusioni e i numerosi tentativi dei vicentini.
Fra i segnali della gara contro Forlì il ritorno al gol di Filippo Pozzan e le reti di due giovani volti nuovi dei Diavoli: Claudio Tabanelli e Nicola Frigo, doppietta per lui, ragazzi che stanno lavorando molto bene e che crescono di partita in partita.
“La partita è diventata nervosa e ci sono state tante penalità anche per alcuni interventi dubbi degli arbitri – ha dichiarato a fine gara Michael Corradin. – Non abbiamo mai avuto paura, ma potevamo terminare la gara in modo diverso, con un punteggio più pesante. Ci siamo mangiati tanti gol, abbiamo avuto tante occasioni, ma per un po’ di imprecisione, di mancanza di concentrazione e per certe situazioni e penalità che hanno fatto innervosire un po’ tutti, la gara non è stata bellissima. Il risultato comunque non è mai stato in dubbio, gli unici rischi li abbiamo corsi in power play, ma quattro contro quattro non abbiamo avuto alcun timore. In attacco mancava Luca e la prima linea ha giocato con tre attaccanti a  rotazione, ha giocato in porta Michele Frigo, che ha parato molto bene, tutti hanno fatto il loro dovere, anche se gare come questa è difficile affrontarle al meglio. Io quindi sono contento. Era importante far giocare tutti e affrontare la gara senza particolare stress e pressione. L’importante era fare punti per mantenere i distacchi in classifica, ma non avevo grandi aspettative. Si fa fatica in certe gare a trovare stimoli e motivazioni, ci stava anche essere meno concentrati, ma dalla prossima settimana bisogna ritornare completamente in partita”.
– Prossime due partite importanti per il cammino dei Diavoli: Cittadella e Milano.
“Da sabato prossimo abbiamo due scontri molto importanti, ma fra i due fondamentale è quello con Cittadella, perché giochiamo in casa e perché dobbiamo mantenerli dietro e con il distacco attuale”.
–  Squadra in forma e in salute dopo Forlì?
“Stiamo tutti bene, qualche botta c’è stata, ma giochiamo ad hockey, è normale. L’importante è che stiamo tutti bene per le prossime gare. A Forlì non c’erano pressioni, ma ce ne saranno tante per le prossime gare. Non avremo Luca, quindi dovremo stare tutti al meglio”.
– Personalmente sei soddisfatto del tuo ritorno in pista?
“Sono contento di me, ma sicuramente non sono ancora al top. Entrare a campionato iniziato, a 37 anni, non è facile. Sono al 50% della forma, ma arriverà soprattutto giocando. Sono lo stress e l’adrenalina della gara che ti portano in condizione. Conto di essere al meglio per i play off. Sono contento di essere tornato anche a giocare e se riesco a trasmettere qualcosa agli altri giocando fianco a fianco mi fa piacere. Io cerco sempre di dare il massimo”.

Libertas Forlì – Mc Control Diavoli Vicenza (1-2) 2-4


Libertas Forlì
: Laner, Ragazzi, Carurucan, Mrazik, De Blasio, Succi, Bernabei, Mazzoni, Guerzoni, Montanari, Marchiando, Zitnansky, Rossi, Yahyaoui, Kokorev, Tiburtini.
All. Michele Rossi

Mc Control Diavoli Vicenza: Alberti, Frigo M., Tabanelli, Pozzan, Bettello, Maran, Ustignani, Rossetto, Frigo N., Corradin, Tagliaro.
All. Luca Roffo

Arbitri: Marra di Bolzano e Faragona di Rimini

RETI
PT: 1.21 Pozzan (V), 10.19 Tabanelli (V), 12.18 Marchiando (F);
ST: 25.13 Frigo N. (V) pp, 27.41 Frigo N. (V), 32.56 Zitnansky (F) pp.