Volley, chiuso il 5° Challenge Città di Torri: edizione da record

5-challenge-citta-torri-pallavolo-volleySi è chiuso sabato scorso il 5° Challenge di Pallavolo Città di Torri – Trofeo Telemar – Memorial Luis Cogo. Un’edizione da record quella svoltasi in più di 24 campi da gioco, alla quale hanno partecipato ben 76 squadre, e resa possibile grazie agli oltre 200 volontari che si sono prodigati per far funzionare il tutto. Questo il resoconto delle finali di ogni categoria.

Under 13. Derby tutto piemontese per la finale under 13, con Asti e Lilliput, date fin da subito per pretendenti al titolo. Asti aveva conquistato la finale senza perdere nessun set, mentre la Lilliput aveva “soffrendo” solamente con le padrone di casa del Torri e con il San Donà, battendo poi in semifinale per 2-0 le favorite della Pro Patria, che hanno chiuso al terzo posto avendo la meglio nella finalina contro la Futura Giovani. Una finale combattutissima decisa al tie break, con le giovani pallavoliste che hanno strappato applausi a non finire.

Under 16. Come da pronostico, è l’In Volley Chieri a scrivere il suo nome nell’albo d’oro del torneo under 16. Nella strada verso la finale aveva perso ai vantaggi il primo set della semifinale contro l’Ata Trento, dominando poi gli altri; un set lasciato per strada nel corso del torneo anche per Busto (contro la Pallavolo Sicilia), che in finale, dopo aver perso nettamente il primo set, è riuscito a tenere il passo delle avversarie, mettendo anche la testa avanti in alcuni frangenti, ma sono poi andate in difficoltà in ricezione, con Chieri che ha tenuto le redini in mano fino alla fine. Sul terzo gradino del podio l’Union Jesolo, che ha subito aggredito le avversarie dell’Ata che non sono mai riuscite ad entrare in partita.

Under 18. Secondo pronostico anche il titolo under 18, con la Yamamay Busto Arsizio che ha dominato la finale contro il Play Asti. Entrambe le squadre avevano chiuso al secondo posto il girone iniziale. Busto era stata sconfitta dal Synergy, ma ha poi rialzato la testa, superando in semifinale le padrone di casa dell’US Torri dopo aver perso il primo set, mentre Asti nella prima fase era stato superato per 2-0 del Torri e che poi un po’ a sorpresa è arrivato fino alla fine ai danni del Synergy. Synergy e Torri si sono poi scontrate per il terzo posto, una finalina combattutissima e particolarmente sentita, con le veneziane che hanno fatto del muro la loro arma migliore, mentre le torrine hanno provato a rispondere con il servizio. Una finalina decisa per pochi palloni, che è andata al Synergy.

Under 14. Per il chiusura il gran finale con l’under 14, categoria regina del Challenge, visto il gran numero di squadre di assoluto livello: lo scorso anno sono state ben 9 le squadre che hanno partecipato alla tre giorni vicentina e che sono poi andate alle finali nazionali. Ad esultare in un Telemar Sport Center stracolmo sono state le farfalle della Yamamay Busto Arsizio, prima società a trovare una doppietta nelle 5 edizioni del torneo. Busto è partito meglio nel primo set, ma ha subito poi la rimonta delle bergamasche, che hanno sbagliato meno e murano di più. Secondo set a senso unico, con la Yama superiore specialmente al servizio (8 ace diretti). Equilibrato l’inizio del tie break, con le bustocche che vanno al cambio di campo sul +2 grazie ancora al servizio, vantaggio di cui hanno fatto tesoro e incrementato per l’esplosione di festa finale, con le atlete under 13, under 16 ed under 18 che si sono aggiunte alla festa delle giovani di Mazza. Prima della finale, la Foppa aveva lasciato per strada solo un set all’esordio nel torneo contro Albenga, Busto uno nel secondo girone contro il Clodia. Sul terzo gradino del podio il San Donà che per pochi palloni ha chiuso sul 2-0 contro il San Michele (FI).

Tutti i risultati e i premi individuali sul sito www.unionesportivatorri.com/challenge